Giocare con il pericolo

Per formare bambini responsabili e competenti bisogna esporli a situazioni potenzialmente rischiose affinché imparino a gestirle

Giocare con il pericolo

Molti genitori pensano che i bambini vadano tenuti alla larga da ogni possibile pericolo. Niente di più sbagliato. È vero che occorre proteggere i nostri figli e noi stessi dai rischi maggiori (per esempio è indispensabile allacciare le cinture di sicurezza), ma quello che è veramente pericoloso è non mettere mai i bambini a contatto con situazioni potenzialmente rischiose, ma affrontabili usando delle precauzioni. Così facendo si cresce completamente ignari di ogni pericolo e perciò veramente indifesi.

Nel gioco che vi proponiamo si usa un phon, un elettrodomestico presente in tutte le case. Eppure sono centinaia ogni anno gli incidenti di cui il phon è responsabile. Ma c’è qualcosa di potenzialmente pericoloso in un phon? O il rischio dipende dal fatto che un phon si usa in bagno, la stanza dove accade circa la metà degli incidenti domestici? Probabilmente il bagno è un ambiente in cui è facile che accadano incidenti e il phon ha acquisito perciò una cattiva fama, pur non essendo più pericoloso di un apriscatole. Questo gioco si propone di insegnare a maneggiare questo strumento senza rischi.

Costruiamo una mongolfiera

Procuratevi un sacco di plastica di quelli che si usano in lavanderia per consegnare i vestiti puliti. Con del nastro adesivo, usandone il meno possibile (è importante che la nostra mongolfiera sia leggera, per volare più facilmente) sigillate tutti i buchi che dovessero essere presenti nel sacco; state attenti perché ogni pezzettino di nastro adesivo aumenta il peso della nostra mongolfiera. Chiudete ermeticamente con il nastro adesivo il buco superiore del sacco (quello da cui esce il gancio della stampella); allineate i bordi inferiori del sacco e sigillateli, lasciando al centro un’apertura di circa 5 centimetri.

SPECIALE
Attività Montessori
Una raccolta di attività ispirate al metodo Montessori da preparare in casa con oggetti di uso quotidiano
Scarica il PDF

Questa apertura serve per infilare nel sacco il phon. Adagiate il sacco su una superficie abbastanza grande, in maniera che possa stare disteso, possibilmente all’aria aperta (se la temperatura dell’aria è abbastanza fredda, la mongolfiera volerà più in alto e più a lungo). Inserite la bocca del phon nel buco che avete lasciato aperto e accendetelo; se il phon ha un comando per la temperatura e uno per la velocità del ventilatore, scegliete la temperatura più alta e la velocità più bassa: in questo modo il sacco si riempirà lentamente e non si strapperà. Quando il sacco sarà pieno di aria calda, come per miracolo, si alzerà in volo per pochi secondi: l’altezza e la durata del volo dipendono dalla differenza fra la temperatura dell’aria soffiata dal phon e quella dell’aria circostante. Più il phon è potente e più è fredda l’aria esterna, più lungo sarà il volo.

Pubblicato il 28.04.2015 e aggiornato il 24.06.2019
Immagine in apertura DEMIXX / iStock / Getty Images