Il piccolo Nicolas e i suoi genitori

Un film delicato che racconta pensieri ed emozioni di un bambino con i suoi stessi occhi, in vista dell'arrivo di un nuovo componente in famiglia

Francesca Zelli,
blogger
Il piccolo Nicolas e i suoi genitori

Tratto dalla serie di racconti dello scrittore e fumettista francese René Goscinny, il film Il piccolo Nicolas e i suoi genitori è un insieme di vignette ironiche e surreali, e racconta le vicende della vita di un bambino, in tutte le sue sfaccettature.

Quando tutto sembra volgere al peggio…

Siamo negli anni ’50, il piccolo Nicolas frequenta le scuole medie ed è figlio unico. Un giorno però sente una conversazione sospetta tra i suoi genitori e comincia a credere che stia arrivando qualcosa a turbare per sempre il suo equilibrio familiare: la mamma, forse, è incinta. Inizia così a cercare un modo per risolvere il “grave problema” con l’aiuto dei suoi amici. Le situazioni che si creano sono irreali, a volte pericolose e giocose al tempo stesso e porteranno i nostri eroi a combinarne una peggio dell’altra, in un crescendo di risate per tutti.

Finché la conclusione non insegnerà a Nicolas che la vita è imprevedibile, ma che le sue sorprese non sempre sono negative come in un primo momento poteva sembrare.

Il film è riuscito proprio perché non si discosta dall’intento primario dello scrittore: raccontare la vita di un bambino, vista con i suoi stessi occhi, ingenui, divertenti e sereni. Per ogni problema c’è una soluzione, sembra dirci Nicolas, e non si capisce il motivo per cui i grandi la facciano così complicata.

GRATIS
Scarica una copia di UPPA
La rivista per i genitori, scritta dagli specialisti dell'infanzia, indipendente e senza pubblicità
Scarica il PDF

Perché vederlo e perché no

Consigliamo di vederlo per differenti ragioni. La prima perché, se è in arrivo un nuovo componente in famiglia, il film dà voce alle ansie degli ormai ex figli unici e permette loro sia di sfogarsi sia di capire. E, chissà, potrebbe essere persino una buona scusa per dare la notizia. La seconda, per passare una serata serena e divertente tutti insieme, che ricordi ai grandi lo sguardo con il quale si guarda il mondo a dieci anni. In ultimo perché, finito il film e in attesa di un sequel, si può continuare a seguire il piccolo Nicolas sulla pagina scritta, magari in lingua originale. Sul tema della gelosia tra fratelli abbiamo pubblicato diversi articoli, tra cui questo.

Da non vedere se ancora non vi è stata fatta la fatidica domanda (o ancora non sapete come rispondere): «Come nascono i bambini?»; in compenso però potete dare un’occhiata agli articoli che parlano di educazione sessuale su UPPA.

Il piccolo Nicolas e i suoi genitori, Francia 2009, commedia 91′, regia di Laurent Tirard.

Pubblicato il 04.05.2015 e aggiornato il 17.02.2018