Musica e cinema

La mia vita da zucchina

di Anna Rita Marchetti - Libraia, Roma
Icaro è chiamato Zucchina da sua madre. Una mamma molto particolare però, che lascia lattine di birra dappertutto, si addormenta ubriaca davanti al televisore e che, nella sua depressione, si dimentica del figlio rinchiuso tutto il giorno in soffitta. Zucchina invece disegna sempre, ovunque, anche sui muri, fa volare il suo aquilone verso il cielo ed è terrorizzato dalle urla che arrivano dal piano di sotto. Fino a quando arriva l’irreparabile e il bambino dagli occhioni vitrei si ritrova in un orfanotrofio. Lì inizia una nuova vita, fatta di atti...

L’educazione musicale: due libri per iniziare…

di Maria Grazia Bellia - Docente di educazione musicale e formatrice, Roma
Tante volte ci è capitato di chiederci a che età i bambini possono cominciare a fare musica. Prima di trovare una risposta, proviamo a riflettere sul significato di questa domanda. Cosa significa fare musica Purtroppo ancora oggi è largamente diffusa la convinzione che fare musica significhi saper suonare uno strumento. Certamente l’acquisizione di determinate abilità e conoscenze musicali fornisce ai nostri bambini le competenze necessarie per poter suonare uno strumento musicale, ma questo è solo un aspetto del far musica. Spesso si dimentica che il bambino vive quotidianamente l’esperienza del suono: se consideriamo la musica come un...

Nel paese delle creature selvagge

di Francesca Zelli - Blogger, Roma
Immaginate un sogno di un bambino di 10 anni: nasce trasformando in fantasie le paure e i timori della vita e, in un primo momento, trova un luogo in cui sembra possibile essere davvero felici. Poi, sul limite dell’incubo, ricade nella consapevolezza che non c’è niente che si possa fare per impedire alla natura di essere quella che è. Questo film è un canto della realtà, che solo dai 13 anni in su si può cominciare a capire. Mette in scena le difficoltà dell’infanzia, senza farcirle con concilianti scenette, e...

La ninna nanna: una tecnica di rilassamento quasi infallibile

di Luisella Rosatti - Musicista, Trento
Ninna nanna Fin dai primi giorni di vita, ho cullato i miei figli cantando loro tutto ciò che ricordavo di aver ascoltato nella prima infanzia, direttamente dalla voce della mia mamma, dalle zie o dalle nonne. Cantare una ninna nanna al proprio bambino che piange e fatica a prendere sonno è una pratica molto antica ed è tuttora presente in culture diversissime per territorio geografico, per linguaggio, tradizioni e storia. I bimbi piccoli sono disposti a tutto pur di evitare la separazione dalla madre e per ristabilire il contatto fisico: urlano, scalciano, si...

Un tocco di zenzero

di Francesca Zelli - Blogger, Roma
Un film è sempre un pretesto. In questo caso, attraverso il film, il regista ci racconta la sua storia e quella del drammatico rapporto tra Turchia e Grecia nel secondo dopoguerra. Il protagonista è Fannis, professore di astronomia ad Atene, che riceve la notizia dell’improvviso arrivo in città del nonno Vassilis. Lo aspetta da quando, ancora bambino, fu deportato da Costantinopoli con i genitori. Parte così un viaggio nel passato, che farà rivivere a Fannis le tappe della sua vita, le sue esperienze in Turchia e in Grecia, gli affetti...

Il piccolo Nicolas e i suoi genitori

di Francesca Zelli - Blogger, Roma
Tratto dalla serie di racconti dello scrittore e fumettista francese René Goscinny, il film Il piccolo Nicolas e i suoi genitori è un insieme di vignette ironiche e surreali, e racconta le vicende della vita di un bambino, in tutte le sue sfaccettature. Siamo negli anni 50, il piccolo Nicolas frequenta le scuole medie ed è figlio unico. Un giorno però sente una conversazione sospetta tra i suoi genitori e comincia a credere che stia arrivando qualcosa a turbare per sempre il suo equilibrio familiare: la mamma, forse, è incinta....

Edward mani di forbice: una favola poetica e ironica

di Sonia Bozzi - Redattrice, Roma
Edward mani di forbice Per essere una vera favola gli manca soltanto il lieto fine, per il resto c’è proprio tutto, poesia e divertimento, magia e tristezza. Edward è una creatura fantastica nata nel laboratorio di uno scienziato geniale. Come molte creature fantastiche, ha un corpo bizzarro in cui s’incontrano nature diverse, il suo è quello di un ragazzo adolescente con due grosse forbici affilate al posto delle mani. Edward vive solo in un castello fuori dal tempo e dallo spazio, il mondo e le sue abitudini sono a una distanza secolare. Un giorno una...

Il canto dei bambini

di Johannella Tafuri - Insegnante, Bologna
Al momento della nascita, il neonato entra nel mondo con tutti gli organi sensoriali aperti e vigili, pronti a sperimentare lo sperimentabile! Ma qualcuno di questi organi ha cominciato a lavorare già da un po’, ha cominciato a percepire e persino memorizzare tutto ciò che è suono fin dal 6° mese (poco più-poco meno) della vita prenatale, come ci dicono le ricerche scientifiche degli ultimi vent’anni: si tratta dell’udito. Dopo la nascita continua a essere attento, teso ad ascoltare, ad assorbire il mondo sonoro, a ri-conoscere canti e musiche ascoltati...

Appuntamento a Belleville

di Franco Panizon - Pediatra e docente, Trieste
appuntamento a belleville Un film molto poetico e molto speciale. Francese, e questo già dice abbastanza, disegnato benissimo, in uno stile un po’ antico; è tutto “antico”, piace molto ai ragazzi, piace un po’meno ai piccoli, ai grandi può dare una malinconia struggente. Usare con cautela. È una storia eroica e inutile, come la vita dell’uomo. Un programma televisivo anni ’50, guardato da una nonna zoppa, da un bambino orfano troppo obbediente e da un cane comperato per far compagnia al bambino. Il cane abbaia ai treni (il trenino giocattolo girando in tondo...