Educazione

Crescere un bambino significa anche educarlo, aiutarlo ad assimilare le regole della vita necessarie per convivere in armonia con gli altri all’interno delle comunità in cui viviamo e, soprattutto, aiutare i bambini a diventare adulti autonomi. In questa rubrica parliamo anche di asilo nido e di scuola.

Valentina Alice Tomaselli,
psicoterapeuta dell'età evolutiva
Educazione emotiva nel bambino maschio

Educare i bambini a un tipo di mascolinità basata sul potere e sulla forza crea adolescenti e adulti insicuri. Sarà bene sostituire il modello di “uomo virile” con nuove forme di identità che includono la libertà di essere sé stessi

Bambina imbronciata durante i "terribili" due anni

Gli inglesi la chiamano Terrible two, una fase di profondi cambiamenti per il piccolo che comincia a percepirsi come unità corporea separata dai genitori

No-dei-bambini

Mio figlio è molto obbediente, non litiga con i fratelli, mangia tutto, si lava i denti senza discutere, non fa capricci… ma questa è solo una fantasia

Valentina Sartoris,
pedagogista
Bambino a scuola gioca con il pallottoliere

Ogni bambino ha un potenziale da sfruttare, e compito di genitori e insegnanti sarà aiutarlo a scoprire i suoi punti di forza e le sue abilità

punire-bambino-schiaffo

Punire fisicamente un bambino non è mai una soluzione valida e si rischia di causare effetti psicologici negativi a lungo termine

vizi-o-pregiudizi

I pregiudizi legati all’accudimento dei neonati sono tanti. Siamo sicuri che ascoltare i bisogni dei bambini significhi viziarli?

genitori-figli-giocano-insieme

L'interazione tra bambino e adulto nel gioco crea una complicità unica che aiuta a riconoscere e allenare le risorse relazionali di entrambi

bambini-autonomia-loro tempo

Aiutiamo il piccolo a sviluppare la propria autonomia per crescere e apprendere, senza che faccia cose per le quali non è ancora pronto

faccio-sbaglio-imparo

Se il bambino causa un danno, bisogna riconoscere l’innocenza all’origine del gesto e suggerirgli come far meglio senza arrivare a sgridarlo

Il passaggio dal pannolino al vasino

Il passaggio al vasino o al gabinetto è una fase delicata nella crescita del bimbo e comporta nuove consapevolezze e significati educativi

intimita-bambino

Come educarlo senza invadere il suo spazio, entrando in contatto col suo corpo e mostrandogli rispetto e gentilezza sin dai primi mesi

Valentina Alice Tomaselli,
psicoterapeuta dell'età evolutiva
Materiale scolastico e telefono cellulare

La serenità dei nostri figli a scuola dipende anche dal rapporto che costruiscono tra loro insegnanti e genitori

Una buona comunicazione tra insegnanti e genitori, al di là di ansie e paure, è fondamentale per rendere efficace il progetto educativo che hanno in comune

Da alcuni anni nelle scuole materne i bambini tra i 3 e i 5 anni fanno parte di un’unica sezione. Quali sono i vantaggi di questa nuova organizzazione?

Crescere bambini autonomi e sereni significa abbandonare i metodi educativi autoritari, o troppo permissivi, e concentrarsi invece su bisogni e sentimenti

Nascere e crescere insieme, condividere l'aspetto fisico e, talvolta, gli stessi geni… la crescita di due figli gemelli ci fa interrogare sulle peculiarità di questo rapporto unico tra fratelli

La montagna, più di altri ambienti naturali, si presta a un’attività fisica completa e alla portata di tutti, ma è fondamentale conoscere alcune regole per evitare inutili rischi

La pluralità di bisogni e abilità dei bambini, spesso vissuta come un limite alle attività in gruppo, è invece una risorsa per educare alla cooperazione e alla ricerca di strade alternative

Talvolta i bambini arrivano a dei punti di rottura manifestando reazioni “esplosive” di fronte ai divieti: la chiave per correggerle sta nell’ascolto e nella pianificazione

L'autoerotismo in età infantile rappresenta una normale tappa dello sviluppo di ogni essere umano

Lo sviluppo della sessualità nei bambini è spesso un argomento tabù per gli adulti, ma andrebbe trattato con cura e attenzione, perché costituisce una tappa fondamentale della crescita

Genitori ed educatori possono fornire degli esempi di comportamento per evitare i comportamenti aggressivi dei bambini

Genitori ed educatori possono fornire degli esempi di comportamento che, crescendo, i bambini potranno “ripescare” e utilizzare

Page 1 Page 2 Page 3 Page 5