Psicologia

“Mens sana in corpore sano” dicevano i latini, e noi di UPPA non siamo da meno. Il pediatra non si occupa solo di bambini malati, ma anche della famiglia. In questa rubrica affrontiamo il tema della psiche: il mestiere di genitore, la risoluzione dei conflitti, l’incontro tra il mondo dei grandi e quello dei piccoli, le punizioni e lo sviluppo psicofisico dei bambini sono solo alcuni dei temi trattati in questa sezione. Gli esperti del settore vi assisteranno nel mestiere più difficile e più bello del mondo.

Figli sereni di genitori separati

Anna Oliverio Ferraris, psicologa e psicoterapeuta
Figlia abbraccia il padre

I figli di una coppia separata sono più soddisfatti e hanno un dialogo migliore con entrambi i genitori se questi riescono a realizzare il cosiddetto “affido materialmente condiviso”, ossia quella forma di affido in cui non meno del 33% del tempo e fino a un ideale 50% viene trascorso dal minore con l’uno e l’altro genitore

Da quando sono diventato nonno…

Nino, il nonno di Giulio e Simone
Nonno che gioca con un nipotino sulla schiena

Quando nasce un nipotino nasce anche un nonno, e tra i due si crea spesso un legame profondo e speciale. Ogni esperienza è unica, un nonno ci racconta la sua.

Chi sono i nonni di oggi?

Anna Oliverio Ferraris, psicologa e psicoterapeuta
Nonno e nipote giocano assieme

I nonni di un tempo sembravano veramente anziani, addirittura più di quanto in realtà non fossero. Oggi, invece, spesso si ritrovano nonni senza sentirsene l’età. L’importante è che quello del nonno continui a rimanere un ruolo di sostegno importante per l’intera famiglia

Non tutto è scritto nel DNA

Rosario Montirosso, psicologo e psicoterapeuta
Bambina studia il modello a doppia elica del DNA

Molte caratteristiche individuali sono determinate dal nostro genoma, che però da solo non basta a spiegare la nostra personalità o le nostre attitudini. Ecco dunque che entra in gioco l’epigenetica, ambito di ricerca che ci mostra in che misura i fattori ambientali influiscono sui nostri geni fin dai primi mesi di vita

Uno specchio deformante: come intrappoliamo i bambini con gli equivoci sull’autostima

Daniele Armetta, psicologo
Bambino che impara ad andare in bicicletta da solo

Cosa si intende per autostima? Un'idea sbagliata di questo concetto porta talvolta a nascondere ai bambini le loro difficoltà e a sottolineare unicamente i punti di forza, impedendo loro in questo modo di imparare ad affrontare situazioni complesse ed eventuali "insuccessi". Un approccio del genere può avere conseguenze negative sul lungo periodo, favorendo anche la comparsa della cosiddetta "sindrome dell'impostore"

La mediazione familiare, un aiuto per i genitori

Cecilia Fraccaroli, avvocato e mediatrice familiare
Bambina triste mentre sullo sfondo i suoi genitori litigano

La mediazione familiare rientra tra le cosiddette Alternative Dispute Resolution (ADR), ossia le tecniche alternative di risoluzione dei conflitti. Punta ad aiutare i genitori ad affrontare in maniera serena il difficile momento della separazione, mettendo in primo piano le esigenze dei figli e la prospettiva di una genitorialità condivisa

Spegnere la rabbia? Non spetta a noi

Michela Ranalli, psicologa
primo piano di un bambino che prova forte rabbia

Anche i bambini si arrabbiano: la rabbia è un'emozione fondamentale che aiuta a adattarsi e a reagire al mondo circostante. Ma è importante imparare a riconoscerla e a gestirla per non rischiare di danneggiare sé stessi e gli altri

Madre e neonato: un legame che parte dal corpo

Erica Melandri, psicologa e psicoterapeuta
mamma che guarda il suo neonato sdraiata accanto a lui

La comunicazione tra una madre e il suo bambino avviene innanzitutto attraverso un linguaggio "incarnato", cioè tra corpo e corpo prima che tra mente e mente. Vediamo in che modo funziona e quali cambiamenti fisiologici e psicologici lo favoriscono

«Dottore, parliamone insieme»: istruzioni per un uso sereno e consapevole del pediatra

Silvana Quadrino, psicologa e psicoterapeuta
Bambino durante il bilancio di salute dal pediatra

L’appuntamento con il pediatra per i primi bilanci di salute dovrebbe essere il momento iniziale di una relazione di collaborazione e di reciproca fiducia, che accompagnerà i genitori nel percorso di crescita del loro bambino. Affinché questo incontro avvenga, è necessario che i genitori sappiano raccontare, ascoltare, fare domande ed esprimere le proprie esigenze

Paura degli sconosciuti

Chiara Borgia, pedagogista
Bambina si nasconde dietro un albero

Una delle espressioni di paura più comuni nel bambino è quella verso le persone estranee. Attorno ai 6 mesi il piccolo inizia ad avere delle reazioni di diffidenza, a 9 la paura si fa più intensa e aumenta fino al primo anno di vita. Si tratta di una reazione emotiva universale, importante nell’evoluzione della nostra specie

Crescere nella denatalità

Chiara Saraceno, sociologa
Nonni di spalle con la nipotina guardano dalla finestra

L’intreccio tra bassa fecondità e bassa natalità tipico della società italiana contemporanea ha determinato il costituirsi di famiglie in cui è sempre più ridotto il numero di bambini, che però possono crescere circondati da nonni e, spesso, bisnonni. Vediamo quali sono le principali conseguenze di questa nuova configurazione familiare

L’alleanza emotiva in tempo di Coronavirus

Antonella D’Amico, psicologa
Mamma e bambina di schiena abbracciate sul letto

L'isolamento in casa cui siamo costretti per l'epidemia di COVID-19 può diventare un momento di stress per tutti, se non impariamo a costruire una reciproca comprensione emotiva con i nostri bambini

Esiste un’epidemia d’ansia nei bambini?

Daniele Armetta, psicologo
Primo piano di una bambina in ansia e un po' preoccupata

Gli specialisti si preoccupano sempre più spesso delle diffuse problematiche legate all'ansia di bambini e adolescenti. Vediamo insieme come affrontarle e come aiutare i nostri figli a gestire le proprie emozioni

Coronavirus: genitori separati e figli

Chiara Borgia, pedagogista e Marcella De Luca, avvocato
Padre abbraccia suo figlio

La situazione in cui viviamo in questo momento per l'epidemia dovuta al nuovo Coronavirus può essere particolarmente difficile per i genitori separati o divorziati che devono riorganizzare il loro tempo con i figli. Vediamo qualche consiglio utile

Lo sviluppo dell’intelligenza emotiva

Giuditta Mastrototaro, pedagogista
intelligenza emotiva

Non possiamo crescere un figlio senza crescere noi stessi. A tal proposito sarà importante utilizzare la propria intelligenza emotiva, competenza che ci permette di risultare comprensibili all’altro

Dito, ciuccio o nessuno dei due?

Gherardo Rapisardi, pediatra e neonatologo
Neonato che usa il dito come ciuccio

La suzione può essere nutritiva o non nutritiva, può avvenire con ciuccio, dito o seno, ed è collegata allo sviluppo del bambino. Vediamo più in dettaglio di che si tratta

Ascoltare, accettare e comprendere l’emozione

Giuditta Mastrototaro, pedagogista
Bambino che con empatia bacia la madre sulla fronte

L'empatia è una competenza naturale che abbiamo fin dalla nascita e che affiniamo nel corso del nostro sviluppo. È importante favorirla e aiutare anche i nostri bambini a farlo

“Facciamo finta che…”: bambini e gioco simbolico

Chiara Borgia, pedagogista
Bambina che gioca a far finta di essere un'astronauta

Vediamo che ruolo ha e come favorire il gioco simbolico del "far finta", particolarmente importante durante la crescita del bambino

Un sogno che si infrange: come affrontare il lutto perinatale

Claudia Ravaldi, psichiatra e psicoterapeuta
Uomo stringe tra le braccia la propria compagna

Il lutto perinatale si sperimenta quando si perde un bambino durante la gravidanza, durante il parto o dopo la nascita: si tratta di un’esperienza che colpisce una su sei e che trova poco spazio nella nostra cultura

Chi ha paura del dottore?

Chiara Borgia, pedagogista
Bambina visitata dal dottore

Durante la visita dal medico, parole e azioni dei genitori possono aiutare il bambino a capire che può fidarsi di chi ha di fronte

L’immaginazione dei bambini è in pericolo?

Alberto Oliverio, neurobiologo
Bambino sul triciclo

La mente rielabora la realtà e la riadatta alle nostre conoscenze, ma la televisione e i media in rete impongono delle immagini “prefabbricate” che spiazzano la capacità immaginativa dei bambini. Ce lo spiega il neurobiologo Alberto Oliverio

Page 1 Page 2 Page 3