Psicologia

“Mens sana in corpore sano” dicevano i latini, e noi di UPPA non siamo da meno. Il pediatra non si occupa solo di bambini malati, ma anche della famiglia. In questa rubrica affrontiamo il tema della psiche: il mestiere di genitore, la risoluzione dei conflitti, l’incontro tra il mondo dei grandi e quello dei piccoli, le punizioni e lo sviluppo psicofisico dei bambini sono solo alcuni dei temi trattati in questa sezione. Gli esperti del settore vi assisteranno nel mestiere più difficile e più bello del mondo.

Lo sviluppo dell’intelligenza emotiva

Giuditta Mastrototaro, pedagogista
intelligenza emotiva

Non possiamo crescere un figlio senza crescere noi stessi. A tal proposito sarà importante utilizzare la propria intelligenza emotiva, competenza che ci permette di risultare comprensibili all’altro

Dito, ciuccio o nessuno dei due?

Gherardo Rapisardi, pediatra e neonatologo
Neonato che usa il dito come ciuccio

La suzione può essere nutritiva o non nutritiva, può avvenire con ciuccio, dito o seno, ed è collegata allo sviluppo del bambino. Vediamo più in dettaglio di che si tratta

Ascoltare, accettare e comprendere l’emozione

Giuditta Mastrototaro, pedagogista
Bambino che con empatia bacia la madre sulla fronte

L'empatia è una competenza naturale che abbiamo fin dalla nascita e che affiniamo nel corso del nostro sviluppo. È importante favorirla e aiutare anche i nostri bambini a farlo

“Facciamo finta che…”: bambini e gioco simbolico

Chiara Borgia, pedagogista
Bambina che gioca a far finta di essere un'astronauta

Vediamo che ruolo ha e come favorire il gioco simbolico del "far finta", particolarmente importante durante la crescita del bambino

Un sogno che si infrange: come affrontare il lutto perinatale

Claudia Ravaldi, Psichiatra e psicoterapeuta
Uomo stringe tra le braccia la propria compagna

Il lutto perinatale si sperimenta quando si perde un bambino durante la gravidanza, durante il parto o dopo la nascita: si tratta di un’esperienza che colpisce una su sei e che trova poco spazio nella nostra cultura

Chi ha paura del dottore?

Chiara Borgia, pedagogista
Bambina visitata dal dottore

Durante la visita dal medico, parole e azioni dei genitori possono aiutare il bambino a capire che può fidarsi di chi ha di fronte

L’immaginazione dei bambini è in pericolo?

Alberto Oliverio, neurobiologo
Bambino sul triciclo

La mente rielabora la realtà la riadatta alle nostre conoscenze, Ma la televisione e i media in rete impongono delle immagini “prefabbricate” che spiazzano la capacità immaginativa dei bambini. Ce lo spiega il neurobiologo Alberto Oliverio

Si possono educare le emozioni?

Silvana Quadrino, psicologa e psicoterapeuta
Bambino abbraccia il papà

Il dialogo tra genitori e figli è diverso da famiglia a famiglia. Ma è proprio a partire da questa specificità che ogni genitore può imparare a rendere quel dialogo più ricco e più positivo, coinvolgendo anche l'aspetto emotivo

La conoscenza dell’altro inizia da bambini

Valentina Alice Tomaselli, psicoterapeuta dell'età evolutiva
Bambina che osserva l'interno di una scatola e ci infila il braccio

I bambini sviluppano presto la capacità cognitiva che permette loro di rappresentarsi nella mente le credenze, le emozioni, le percezioni e i desideri propri e degli altri, e di usare questa conoscenza per fare delle previsioni sui comportamenti futuri

Baby gang e bullismo: nomi diversi, stessa fragilità

Valentina Alice Tomaselli, psicoterapeuta dell'età evolutiva
Atto di bullismo a scuola

È ormai abituale sentir parlare di bullismo e baby gang. Analizziamo nel dettaglio la questione e vediamo quali sono i provvedimenti più importanti da mettere in gioco

Adolescenza e percezione del tempo

Valentina Alice Tomaselli, psicoterapeuta dell'età evolutiva
Bambino che si tiene in equilibrio su un tronco

Il rapporto con il tempo è un elemento centrale di costruzione identitaria e si modifica nel corso della vita. Vediamo cosa succede nell’adolescenza e come affiancare i nostri figli in questo periodo non sempre facile

Il playgroup: luogo d’incontro per genitori e bambini

Chiara Cavallaro, avvocato minorile e insegnante

Molto diffuso e apprezzato nei paesi anglosassoni, il playgroup è un’occasione di incontro per i genitori e i loro bambini in età prescolare

Improvvisamente fratelli: come gestire il cambiamento

Annalisa Perino, pedagogista montessoriana
Bambina che abbraccia la pancia della mamma incinta

I bambini vivono i cambiamenti in maniera emotiva e nel momento stesso in cui sono in atto. Ecco perché è importante accettare, accogliere e rispettare qualsiasi manifestazione spontanea nei confronti del nuovo arrivato. Vediamo qualche suggerimento per affrontare preparati la situazione

L’amico immaginario dei bambini: utile per crescere

Giuseppe Sparnacci, psicoterapeuta
Primo piano di bambina con lo sguardo verso l'alto

Sono molti i bambini che hanno almeno un amico immaginario e non c’è niente di strano o di preoccupante: è uno strumento utile per crescere e sviluppare la propria personalità

Ha senso rimanere insieme per i figli?

Paolo Roccato, psicoanalista
Disegno di una coppia in crisi con un figlio

Quando una coppia è in forte crisi e ci sono di mezzo dei figli, ci si chiede spesso se non si debba rimanere insieme per fare il loro bene. Ma siamo sicuri che sarebbe la scelta corretta? Sentiamo l'opinione dello psicoanalista

Piccoli narcisi crescono: una riflessione su un mondo che cambia

Paolo Roccato, psicoanalista

Tre domande dello psicanalista Paolo Roccato che ci fanno riflettere sul nostro ruolo di genitori nell'educazione dei figli

Anche i papà hanno bisogno di sostegno

Paolo Roccato, psicoanalista
Mano di un papà che tiene i piedini del figlio appena nato

Diventare padre è un'esperienza bellissima e non sempre facile, ed è importante ricevere un costante supporto esterno da parte dei propri cari, come ci spiega lo psicoanalista Paolo Roccato

L’emozione dei papà

Pietro Briganò, giornalista

«Ho pianto quando ho saputo che c'era, ho pianto quando è nato. Mi chiedo se non sia affetto da un'insolita forma di ipersensibilità paterna»

Maternità, lavoro e sensi di colpa: una riflessione

Paolo Roccato, psicoanalista
Donna in tenuta da lavoro seduto sugli scalini di un edificio

Tornare al lavoro e mandare i bambini al nido non è sempre un momento facile, e possono nascere i sensi di colpa. Partendo dalla lettera di una mamma, lo psicoanalista Paolo Roccato riflette sul tema

Adolescenza: non solo conflitti tra genitori e figli

Giuseppe Sparnacci, psicoterapeuta
Un adolescente che parla con il padre, senza conflitti

La tipica conflittualità adolescenziale è biologicamente determinata? In realtà è più che altro un costrutto socio-culturale che è possibile indebolire se lo si affronta liberi da pregiudizi

Puzzle: perché piacciono ai bambini?

Paolo Roccato, psicoanalista

Page 1 Page 2