Medicina

In questa sezione, gli specialisti che collaborano con UPPA vi offrono informazioni e consigli su tutto ciò che riguarda malattie, sindromi e disturbi frequenti che riguardano il mondo dell’infanzia. Dalle malattie esantematiche alle punture di zanzara: la risposta ai vostri dubbi è qui.

UPPA aderisce allo standard Health on the net (HONcode) per la qualità dell’informazione medica sulla rete. La certificazione HONcode garantisce che l’informazione presente sul sito venga redatta secondo principi di accuratezza e di trasparenza. Puoi verificare il nostro certificato qui.

Federico Marolla,
pediatra
Bambino sul vasino per diarrea e stitichezza

Sebbene diarrea e stipsi, nella maggior parte dei casi, siano facilmente risolvibili senza dover ricorrere ai farmaci, è bene sapere quali strategie mettere in atto quando si presenta uno di questi disturbi nei nostri bambini

Anna Maria Bagnato,
pediatra
Bambino con febbre e sonnolenza, tra i sintomi della meningite

È un'infiammazione determinata principalmente da virus, batteri e funghi, ed è una malattia che è bene conoscere, sia per fini preventivi sia per riconoscerla tempestivamente e consentire un trattamento appropriato

Vincenzo Calia,
pediatra
Bambino affetto da autismo chiuso in sé stesso

La scoperta dell’autismo viene fatta risalire agli anni ‘30 del secolo scorso. Nel tempo, gli studi su questo disturbo sono stati stati influenzati non solo dalle conoscenze scientifiche, ma anche da correnti di pensiero e iniziative dei genitori dei bambini che ne sono affetti

Vincenzo Calia,
pediatra
L'esantema del morbillo

È bene fare chiarezza sulle caratteristiche principali che distinguono le malattie esantematiche l’una dall’altra. Capiamo perché, fino a non molti anni fa, si dava per scontato che ciascun bambino dovesse obbligatoriamente contrarle

Vincenzo Calia,
pediatra
Controllo della faringe per sospetta mononucleosi

Scopriamo nel dettaglio cos'è questa questa malattia virale, che può manifestarsi in modo asintomatico, con sintomi leggeri ma anche con febbre alta e prolungata, infiammazione del fegato o sintomi neurologici

Vincenzo Calia,
pediatra
L'esantema tipico del morbillo

Vediamo quali sono le principali caratteristiche del morbillo, una malattia infettiva molto contagiosa ma sempre meno diffusa grazie all'efficacia del vaccino

Vincenzo Calia,
pediatra
Dettaglio dell'orecchio di un bambino con otite

Esistono più tipi di otite, ed è bene saper distinguere tra queste varie forme di infezione dell’orecchio, dal momento che ognuna comporta sintomi diversi dalle altre e differenti trattamenti

Vincenzo Calia,
pediatra
Bambino piccolo cui viene misurata la febbre per la quinta malattia

Il pediatra risponde alle domande più frequenti su questa malattia infettiva, causata dal virus Parvovirus b19

Elena Uga,
pediatra

Cosa sia esattamente la quarta malattia non è sicuro: secondo alcuni specialisti è solo una variante meno grave di scarlattina (per questo il nome “scarlattinetta”). In ogni caso si risolve facilmente in pochi giorni, spesso senza che sia necessaria una terapia specifica

Vincenzo Calia,
pediatra
Bambino con sintomi della febbre

È uno dei meccanismi attraverso cui il corpo umano reagisce ad alcune minacce e ha una funzione ben precisa. Sulla febbre se ne sentono dire di tutti i colori, vediamo nel dettaglio cosa è vero e cosa è falso

Lilia Morabito,
Pediatra
Bambino affetto da sindrome di Asperger

La sindrome di Asperger è un disturbo dello spettro autistico che si caratterizza per la dedizione con cui chi ne è affetto si occupa dei propri interessi. I bambini con Asperger possono essere aiutati a superare le loro difficoltà relazionali e condurre una vita del tutto normale

Elena Uga,
pediatra
L'esantema della sesta malattia

È una malattia infettiva che di solito si manifesta nei bambini tra i 6 mesi e i 2 anni di età, di lieve entità e breve durata, e generalmente priva di complicazioni significative. Impariamo a riconoscerne i sintomi

Federico Marolla,
pediatra
L'esantema della varicella

È una malattia infettiva altamente contagiosa dovuta all’herpes zoster virus. Vediamo quali sono le sue caratteristiche, i rischi e la maniera di trattarla

Daniele Modoni,
dentista pediatrico
Bambino che si lava i denti allo specchio

Come prendersi cura delle gengive e dei denti di bambini e neonati? Il dentista pediatrico spiega in che modo abituarli fin da piccoli a una corretta igiene orale

Anna Rita Longo,
Science writer
Bambina che indossa gli occhiali per problemi di vista

Il responsabile dell’unità di Oftalmologia pediatrica all’ospedale Meyer di Firenze, Roberto Caputo, ci spiega quali sono i difetti della vista che si riscontrano più spesso nei bambini e cosa fare per affrontarli

Sara Lanzini,
psicologa perinatale
Manina di un bambino durante il sonno

Il sonno è una parte molto importante della vita dei bambini, poiché influisce in maniera significativa sulla crescita. Vediamo quali sono le sue caratteristiche e come aiutare i nostri figli a prepararsi al meglio all’ora della nanna

Elena Uga,
pediatra
L'esantema della rosolia

È una malattia infettiva molto contagiosa che si trasmette attraverso le vie respiratorie o dalla mamma al feto durante la gravidanza (in questo caso si parla di rosolia congenita)

Laura Reali,
pediatra
Bambina colpita da pidocchi con pettine a denti fitti

Le infestazioni di pidocchi sono molto comuni a scuola, e la loro diffusione è indipendente dall'igiene dei bambini. Vediamo come prevenirli e combatterli, usando rimedi naturali

Elena Uga,
pediatra
bambino con dermatite atopica

Scatenata da diversi fattori esterni (dal freddo alle sostanze irritanti), determina secchezza della cute e fastidioso prurito. Ecco alcuni consigli per riconoscerla e trattarla

Irene Amoruso,
Ricercatrice
Bambino che gioca con bolle di sapone

Vediamo quali sono i rischi legati alla contaminazione da parte di batteri e altri microrganismi contenuti nei liquidi di alcuni giocattoli

Anna Maria Falasconi,
pediatra
Piedi piatti del bambino

Il piede piatto è fisiologico fino ai 3 anni di età e, nella maggior parte dei casi, sparisce del tutto prima dei 10 anni senza bisogno di alcun intervento. Il 90% dei casi di piede piatto viene quindi trattato senza che sia necessario.

Page 1 Page 2 Page 3 Page 6