Virus Zika: il punto sulla situazione

Vincenzo Calia,
pediatra
Virus Zika: il punto sulla situazione

Il virus Zika è un comune virus responsabile di una malattia che si manifesta nel 20% dei casi con febbre, esantema, dolori articolari, congiuntivite e mal di testa: nel rimanente 80% degli ammalati la malattie decorre senza nessun sintomo. Il virus è trasmesso da una zanzara, oltre che attraverso i rapporti sessuali.

Se le cose sono così semplici, qual è il problema? Il problema riguarda le donne in stato di gravidanza: se contraggono la malattia, anche senza sintomi, aumentano le probabilità di partorire un bambino gravemente malformato, ecco il perché dell’allarme.

Cosa fare allora? Le indicazioni riguardano solo chi viaggerà in America Latina. Non c’è nulla da fare e nessun motivo di preoccuparsi per chi non si trova in stato di gravidanza: la malattia potrebbe venire, ma guarirebbe spontaneamente senza lasciare tracce; non esiste neppure una terapia specifica.

SPECIALE
Gravidanza
Una serie di risposte ai numerosi dubbi e domande di chi sta per diventare genitore
Scarica il PDF

Le donne incinte, dovranno evitare possibilmente i viaggi nelle zone a rischio, eventualmente proteggersi dalle punture di zanzare con gli indumenti e i repellenti e, nel caso in cui dovessero sfortunatamente ammalarsi, verificare periodicamente lo sviluppo del feto con le ecografie.

Le indicazioni per i viaggiatori sono sul sito del Ministero della Salute a questo indirizzo.

Immagine per l'autore: Vincenzo Calia

Vincenzo Calia, pediatra e giornalista, ha esercitato per quarant’anni come pediatra di famiglia nel Servizio sanitario nazionale e ha fondato nel 2001 il bimestrale per i genitori UPPA, che ha diretto per 16 anni. Attualmente è un pediatra libero professionista.

Pubblicato il 05.02.2016 e aggiornato il 11.04.2019