Quanto è pericolosa la varicella? | UPPA.it

Quanto è pericolosa la varicella?

Ogni tre o quattro anni le scuole si riempiono di questa famosa malattia: capiamo cosa è e quanto possa essere pericolosa

28.09.2015
- Federico Marolla,
pediatra, Roma
Quanto è pericolosa la varicella?

Ogni 3-4 anni le scuole si riempiono di varicella, e l’intervallo fra un’epidemia e l’altra si spiega così: in ogni ondata epidemica si ammalano tutti o quasi i bambini che ancora non avevano avuto la malattia; dopo qualche anno, si crea una nuova popolazione di bambini non ancora immunizzati ed è fra di loro che si diffonde la nuova epidemia di varicella.

Varicella: di cosa si tratta?

La varicella è dovuta ad un virus (Herpes zoster) che determina un esantema che è impossibile non riconoscere: compaiono infatti delle pustolette, dapprima isolate sul tronco o sul collo, poi sempre più numerose su tutto quanto il corpo e sembrano, all’inizio, come gocce di rugiada sulla pelle (con una piccola torcia, mettendo la luce di lato, si vede molto bene). Poi si rompono, diventano croste, quindi cadono. C’è prurito, una febbre non alta e sintomi generali. L’infezione da varicella ha un periodo di incubazione solitamente di 14-16 giorni; il bambino contagia molto 1-2 giorni prima e fino a 5 giorni dopo la comparsa dell’esantema. Si torna a scuola dopo 7 giorni di televisione e noia.

SPECIALE
Febbre e raffreddori
Tutto quello che c’è da sapere per affrontare con serenità febbre, mal di gola e raffreddori di ogni tipo
Scarica il PDF

Ma la varicella è pericolosa?

Per lo più no, ma, nonostante il rischio di complicazioni sia basso, oggi è disponibile la vaccinazione. È utile sapere che gira la varicella grazie agli avvisi che puntualmente compaiono nelle scuole? Sì, una volta tanto, anche per i genitori che non l’hanno avuta e per i quali è raccomandata la vaccinazione.


Immagine in apertura Mixmike / iStock / Getty Images Plus