L'alimentazione dei bambini

L’alimentazione è uno dei fattori che influiscono maggiormente sulla salute dei bambini e degli adulti.
Il latte è il primo alimento che il neonato assume alla nascita e che sarà sufficiente a fornirgli tutti i nutrienti specifici per la sua crescita fino al sesto mese di vita. Successivamente, con l’avvio dell’alimentazione complementare a richiesta, come più propriamente viene definito l’autosvezzamento, il bambino viene a contatto con gli alimenti che trova a tavola, per cui è importante che i genitori abbiano dei comportamenti alimentari salutari e rispettino le regole di una buona nutrizione, evitando cibi dannosi e dando preferenza ad alimenti non processati e a filiera corta.
Ecco quindi che l’educazione alimentare dei bambini passa attraverso l’imitazione delle abitudini alimentari dei genitori; stare a tavola con gli adulti comporta anche un coinvolgimento relazionale ed è un’occasione per educare e per confrontarsi.
Esistono molti modi per trasformare gli alimenti che acquistiamo in appetitosi piatti da condividere in famiglia: di ricette ne esistono tantissime e quelle delle tradizioni locali andrebbero custodite e tramandate alle future generazioni.
Una dieta sana, equilibrata e varia è il punto di partenza per il benessere e il primo passo per prevenire alcune tra le malattie più diffuse come l’obesità infantile.

Bambini troppo grassi: un problema diffuso

Lucio Piermarini, pediatra e autore
Bambino che mangia un panino con hamburger

Il 20% dei bambini europei è in sovrappeso e un terzo di questi sono obesi. In attesa che la scienza trovi altre soluzioni al problema, è necessario applicare il buon senso e favorire maggiormente attività di movimento piuttosto che sedentarie

Olio di fegato di merluzzo: consigliato per i bambini

Luigi Greco, professore di pediatria
Capsule di olio di fegato di merluzzo

Ricco di omega-3 (contenuto anche nel latte materno) e di acidi grassi polinsaturi a lunga catena, l’olio di pesce possiede diverse virtù: la sua natura antinfiammatoria contrasta malattie come l’arteriosclerosi, l’artrite reumatoide, il morbo di Crohn e le bronchiti asmatiche

Autosvezzamento in sette semplici passi

Lucio Piermarini, pediatra e autore
Gesti che indicano un approccio all'autosvezzamento

Al momento dello svezzamento, i bambini posseggono un’istintiva capacità di adattare la dieta alle proprie individuali necessità. Basta seguire pochi semplici passi per favorire questo processo e introdurre un’alimentazione varia, sana e corretta

Come si sviluppano le preferenze alimentari?

Mariarosaria Di Feola, nutrizionista
Bambina che allunga le mani verso una ciotola di fragole su un tavolo blu

Le preferenze alimentari di un bambino sono il risultato di diversi aspetti: il gradimento innato per i cibi dolci, la tendenza a rifiutare alimenti nuovi e il modo in cui essi vengono presentati, le abitudini familiari, l’educazione scolastica e l’influenza della pubblicità e della televisione

Tutte le virtù del pomodoro

Luigi Greco, professore di pediatria
ciotola su un tavolo piena di pomodori

Nel pomodoro è contenuto il licopene, che protegge le cellule contro i processi di ossidazione che favoriscono invecchiamento, arteriosclerosi e sviluppo di cellule cancerose. Questo alimento può essere introdotto nelle prime pappe già intorno ai 6-7 mesi sotto forma di salsa

Crocchette di pollo

Caterina Vignuda, pediatra
pollo

Ecco un’idea per affrontare e prevenire le situazioni in cui si ha poco tempo per cucinare: una ricetta nutriente e al tempo stesso veloce da preparare

Latte artificiale: liquido o in polvere?

Sergio Conti Nibali, pediatra e consulente scientifico di Uppa
Latte di formula in polvere

In commercio esistono diversi tipi di latte, che vanno adeguatamente preparati e conservati per poterli usare senza problemi. Vediamo le indicazioni del pediatra

Farmaci in allattamento: indicazioni utili

Vincenzo Calia, pediatra e fondatore di Uppa

Nonostante le riserve e le cautele dei bugiardini, i farmaci che, passando nel latte, possono veramente danneggiare il bambino sono pochissimi e tutti di uso non comune

Sostituti del latte materno: le insidie della pubblicità

Sergio Conti Nibali, pediatra e consulente scientifico di Uppa
Latte in polvere per preparare latte artificiale

I sostituti artificiali del latte materno sono numerosi, ma non c’è alcuna prova scientifica affidabile riguardo alla loro utilità e dunque non dovrebbero trovare spazio nella nutrizione del lattante

I primi passi verso l’educazione alimentare

Mariarosaria Di Feola, nutrizionista
Bambino che mangia della frutta durante l'autosvezzamento

La familiarità è il fattore più importante nel delineare le scelte alimentari che accompagneranno il bambino anche da adulto. È per questo che lo svezzamento va considerato come un momento importante: è lì che si incontrano la predisposizione al gusto del piccolo e la cultura culinaria dei “grandi”

Acqua per il latte artificiale, come scegliere?

Vincenzo Calia, pediatra e fondatore di Uppa
Misurino con latte artificiale in polvere

Se confrontiamo le concentrazioni di sali minerali presenti nelle acque “adatte” per la diluizione del latte artificiale con quelle nelle acque provenienti da diversi acquedotti italiani, ci rendiamo conto che sono sostanzialmente equivalenti

Fabbisogno calorico e nutrienti: zuccheri, grassi, proteine

Luigi Greco, professore di pediatria
Foto di diversi tipi di semi dai nutrienti differenti

Le calorie sono il nostro carburante, ma a parità di calorie, alimenti diversi hanno proprietà ed effetti diversi sull’organismo. Per un lattante basta il latte materno, mentre per un ragazzo è necessario saper scegliere quegli alimenti che possano soddisfare il suo fabbisogno calorico

Bambini e gelato: attenzione alla qualità degli ingredienti!

Lorenzo Calia, CEO di Uppa

Sappiamo quanto il gelato piaccia ai bambini, ma è sempre necessario controllarne con attenzione la qualità prima di offrirlo ai nostri figli. È bene che non contenga grassi vegetali idrogenati, coloranti sintetici o altri additivi artificiali, soprattutto se il bambino è in sovrappeso

Carote in agrodolce

Caterina Vignuda, pediatra
carote

Basta aggiungere pochi ingredienti per rendere questo contorno nutriente ancora più appetitoso. Un piatto che piacerà a grandi e bambini

Autosvezzamento: cos’è e come funziona

Lucio Piermarini, pediatra e autore
Bambino che mangia una fragola nel processo di autosvezzamento

Intorno ai 6-7 mesi di vita l’apparato digerente del bambino è sufficientemente maturo per digerire i normali alimenti preparati in casa. Sarà bene assecondare i suoi segnali di interesse nei confronti del pasto dei grandi, offrendogli piccoli assaggi di ciò che si sta mangiando

Allattare un bambino prematuro: cosa c’è da sapere

Alessia Parisi, genitore
Bambino prematuro in incubatrice

L’allattamento al seno è molto importante per un neonato prematuro, perché gli fornisce una maggiore protezione contro le infezioni, riduce l’incidenza delle patologie dell’intestino e stimola lo sviluppo neurologico

Allattamento e sensi di colpa

Adriano Cattaneo, epidemiologo
Madre che allatta al seno il proprio bambino

Scegliere se allattare al seno o col biberon il proprio bambino non sempre è facile e può condurre a immotivati sensi di colpa. Per evitarlo è importante essere bene informate e aumentare la fiducia in sé stesse

Sostituti del latte materno: quale scegliere?

Sergio Conti Nibali, pediatra e consulente scientifico di Uppa
Bambino che beve dal biberon un sostituto del latte materno

I sostituti del latte materno sono tutti uguali o qualcuno è meglio dell'altro? Facciamo chiarezza

La Leche League: a scuola di allattamento

Parpia Khan Shera Lyn, La Leche League
Mamma allatta il suo bambino al seno

Allattare, si sa, determina vantaggi anche per la salute della mamma, oltre che benefici sul piano economico e ambientale. Non sempre però è possibile: ecco che interviene la Leche league

Allattamento: le domande più frequenti

Sergio Conti Nibali, pediatra e consulente scientifico di Uppa
Mamma che sta per allattare il suo bambino

Quanto latte deve succhiare il neonato durante la poppata? E si possono prendere i farmaci mentre si allatta? Vediamo alcune delle domande più comuni tra i neogenitori e le risposte dei nostri esperti

Latte di mucca o capra al posto di quello materno?

Paolo Sarti, pediatra
Latte di derivazione animale

Solo l'essere umano è sfuggito alla regola secondo cui ogni specie di mammifero ha un latte formulato apposta per i suoi piccoli. Ma la scienza ci dice che il latte di altre specie non può sostituire quello materno

Page 1 Page 4 Page 5 Page 6 Page 7