Nascere

Gravidanza e nascita sono i temi affrontati in questa sezione. Uppa è sempre stata in prima linea per diffondere e promuovere le pratiche di parto più corrette e per consigliare le famiglie durante i mesi della gravidanza. Inoltre questa rubrica affronta nel dettaglio le tematiche relative ai neonati e all’allattamento.

Complicazioni in gravidanza: la prevenzione attraverso i corsi preparto

Giada Barbirato, ostetrica
Donne in gravidanza durante un corso preparto

L’Organizzazione Mondiale della Sanità raccomanda la partecipazione agli incontri di accompagnamento alla nascita per rendere il parto un’esperienza emotivamente positiva. Molti studi infatti dimostrano che le donne che frequentano i corsi di accompagnamento alla nascita presentano maggiori benefici

Cordone ombelicale: il passaggio tra madre e figlio

Ilaria Lemmi, ostetrica
Clampaggio del cordone ombelicale

Permette il passaggio di sostanze nutrienti e ossigeno al bambino nell’utero materno. Una corretta medicazione e igiene sono necessarie per prevenire l’incidenza di infezioni. È inoltre importante conoscere le sue modalità di conservazione e donazione: il sangue placentare può infatti essere raccolto per l’esecuzione di un trapianto emopoietico in pazienti compatibili

Il parto podalico: cesareo o naturale?

Pietro Rossi, specializzando in Pediatria
Primo piano di un dottore che verifica la posizione del feto in una gravidanza a termine, per verificare se si tratta di un parto podalico

Quando il feto, nell’utero, si trova rivolto con la testa verso l’alto si parla di “posizione podalica”. Che cosa fare quando tale posizione viene mantenuta fino al momento del parto? Vediamo le diverse procedure e accorgimenti

Pancera post parto: serve davvero?

Giada Barbirato, ostetrica
Donna indossa una pancera post parto

Chi la consiglia sostiene che rappresenti un valido supporto per i muscoli addominali, che riduca il dolore post operatorio dovuto al cesareo e permetta un recupero molto più rapido del tono muscolare. Ma molti professionisti della salute ne sconsigliano l’utilizzo, se non in alcuni casi specifici, perché i danni supererebbero i potenziali benefici

Reflusso gastroesofageo: perché può comparire in gravidanza?

Giada Barbirato, ostetrica
Donna soffre di reflusso gastroesofageo in gravidanza

Il 22% delle donne gravide dichiara di soffrire di pirosi gastrica nel primo trimestre, il 39% nel secondo trimestre e il 72% nel terzo trimestre. Ma perchè spesso il reflusso gastroesofageo compare per la prima volta proprio durante la gestazione?

Parto in acqua: un’alternativa sempre valida?

Silvia Brogi, ostetrica
Donna con il suo bambino subito dopo il parto in acqua

L'uso dell'acqua durante il travaglio e il parto viene proposto per la prima volta negli anni ‘60, quando il ricercatore Igor Charkovsky intuisce i benefici di questa pratica per madre e neonato. Da allora sono nate diverse strutture che offrono alle donne la possibilità espletare il parto in acqua

Parto distocico: come superare le difficoltà

Giulia Costagliola, specializzanda in Pediatria
Primo piano del pancione di una donna in gravidanza, confortata da un'ostetrica per il rischio di affrontare un parto distocico

Le distocie, o difficoltà, del parto dipendono in genere da ragioni “dinamiche” (legate alla capacità dell’utero di contrarsi) o “meccaniche” (quando il bambino non riesce ad attraversare il canale del parto). In entrambi i casi è necessario un intervento ostetrico, manuale o strumentale, per evitare situazioni pericolose.

Contro la violenza ostetrica è necessaria una svolta culturale

Anna Rita Longo, Science writer
donna in attesa di partorire che si copre il volto con le mani per il timore di incorrere in episodi di violenza ostetrica

Sono tante le donne che raccontano di aver subito episodi di violenza ostetrica. Per affrontare in maniera efficace un problema così diffuso è necessario promuovere un profondo cambiamento culturale nella gestione della gravidanza e del parto

Il sesso in gravidanza è sicuro?

Giada Barbirato, ostetrica
Coppia si scambia effusioni durante la gravidanza

Il concetto di salute espresso dall’Organizzazione Mondiale della Sanità include tra gli aspetti fondamentali dell’individuo anche il benessere sessuale. Fare sesso in una gravidanza fisiologica è considerato sicuro. Esistono pochissime controindicazioni e alcuni rischi circoscritti a casi particolari

Ittero neonatale: fisiologico o patologico?

Paolo Moretti, pediatra
Trattamento per l'ittero neonatale

È una colorazione gialla della pelle, delle sclere e delle gengive, ed è causata dal deposito di una sostanza chiamata bilirubina. Può essere fisiologico o patologico, in ogni caso è importante tenere sotto controllo i valori della bilirubina, che pur crescendo lentamente ogni giorno non devono superare determinati livelli

La valigia per il parto: una borsa importante per mamma e bambino

Giada Barbirato, ostetrica
Donna prepara la valigia per il parto in ospedale

Cosa può creare un ambiente intimo e familiare durante il travaglio e il parto? A questa domanda le mamme devono provare a dare una risposta prima di riempire la propria valigia per il parto.

Preeclampsia o gestosi: una complicazione pericolosa?

Ilaria Lemmi, ostetrica
Donna misura la pressione per sospetta preeclampsia

La preeclampsia, più conosciuta come gestosi, è una complicanza materna che si verifica durante la gravidanza quando si riscontrano valori pressori superiori a 140/90. Purtroppo non sempre l’espletamento del parto risulta subito risolutivo. Per questo è importante continuare a monitorare la salute materna anche dopo il post parto, attraverso la misurazione della pressione arteriosa e gli esami del sangue

Emorroidi in gravidanza, le cause e i rimedi efficaci

Ilaria Lemmi, ostetrica
Donna soffre di emorroidi in gravidanza

Le emorroidi sono dilatazioni patologiche del plesso emorroidario, si distinguono in interne ed esterne. Durante la gravidanza questo disturbo è, nella maggior parte dei casi, transitorio e scompare senza complicazioni

Come cambia il seno in gravidanza?

Ilaria Lemmi, ostetrica
Donna in gravidanza si tasta il seno

In media il seno cresce nell’arco di tutta la gestazione di una misura e mezzo rispetto alla misura originale ma non è mai un dato oggettivo, e molte donne possono rilevare cambiamenti più o meno accentuati

Uso dei contraccettivi dopo il parto: come, quando, perché?

Giada Barbirato, ostetrica
Coppia durante un momento di intimità

Secondo un’analisi dell’OMS, circa il 65% delle donne nei dodici mesi successivi alla nascita del loro bambino vorrebbe evitare una gravidanza, ma quali sono gli strumenti e le informazioni specifiche da conoscere sulla contraccezione dopo il parto?

Diabete gestazionale: cause, diagnosi e terapie

Silvia Brogi, ostetrica
diabete-gestazionale

In Italia il diabete gestazionale riguarda una media di una donna su dieci. Alcune etnie sono maggiormente a rischio di altre, in particolare le donne di origine mediorientale, caraibica o dell’Asia Meridionale

Dove partorire? I consigli per scegliere la struttura più adatta

Elise Chapin e Stefania Solare, Programma Insieme per l’Allattamento, Comitato Italiano per l’UNICEF - Fondazione Onlus
Mamma che ha appena partorito e tiene in braccio il suo bambino

Per affrontare con serenità un momento entusiasmante ma impegnativo come quello del parto è importante conoscere le indicazioni e le buone pratiche che le strutture devono rispettare per tutelare la salute e i diritti della madre e del bambino. Vediamo quali sono

Un Codice a tutela dell’allattamento

Simona Di Mario, pediatra
Mamma sorride durante l'allattamento

Il Codice internazionale sulla commercializzazione dei sostituti del latte materno non vieta la vendita e l’uso di formule artificiali, né colpevolizza le donne che ne fanno uso, piuttosto vuole garantire la migliore alimentazione per i bambini, fornendo una corretta informazione

Il buon esito della gravidanza dipende anche dal papà

Anna Rita Longo, Science writer
Primo piano delle mani di un papà e una mamma in gravidanza

Studi recenti dimostrano che il buon esito della gravidanza è influenzato non solo dalla salute materna, ma anche da quella paterna. La promozione di una paternità consapevole a partire dall’epoca pre-concezionale, dunque, è un obiettivo importante per il benessere di tutta la famiglia

Lo Screening Neonatale Esteso: cos’è?

Giulia Costagliola, specializzanda in Pediatria
Primo piano di piedi di un neonato

Grazie allo screening neonatale esteso, obbligatorio e gratuito per tutti i neonati, è possibile individuare per tempo i bambini da sottoporre a esami e accertamenti più approfonditi per scoprire numerose malattie non riscontrabili con la visita medica

Parto gemellare: perché e come nascono i gemelli

Silvia Brogi, ostetrica
Fratelli gemelli dormono vicini

La complicanza più comune è il parto gemellare prematuro, che interessa circa il 60% delle gravidanze gemellari rispetto al 5-10% di quelle singole. Se non ci sono altre controindicazioni materne e/o fetali al travaglio e al parto, il parto naturale (vaginale) è indicato nei casi in cui entrambi i feti siano in presentazione cefalica

Page 1 Page 2 Page 3 Page 9