Scuola

Dalla scuola dell’infanzia alle elementari

Giovanni Sapucci, direttore del CEIS
Bambini in una classe elementare

Cercare di rendere la scuola dell'infanzia una "piccola" scuola primaria per accelerare il passaggio verso quest'ultima può essere deleterio perché non mette al centro della questione il bambino

La scuola non è una gara

Daniele Novara, pedagogista
Bambino concentrato mentre fa i compiti

Qual è il metodo migliore per imparare a scuola? Non certo la competizione. Studi e conoscenze scientifiche ci dimostrano che i bambini apprendono meglio collaborando tra loro e imparando dai propri errori

Il disegno non è un test di intelligenza

Luisa Morassi, psicologa
Primo piano del disegno di un bambino

Imparare a disegnare richiede lo sviluppo di processi interattivi complessi e di abilità diverse, che procede con tempi differenti per ogni bambino

Asilo nido: fondamentale nello sviluppo del bambino

Daniele Novara, pedagogista
Bambini che giocano in un asilo nido

Frequentare l’asilo nido è un’opportunità importante per i bambini, con ricadute positive sui futuri risultati scolastici e sulla realizzazione individuale. Ce lo spiega il pedagogista

Compiti a casa: i bambini vanno aiutati?

Daniele Novara, pedagogista
Bambino colora un disegno

Se i bambini hanno bisogno di aiuto nel fare i compiti a casa, questo, nei limiti del possibile, va dato, ma è sbagliato sostituirsi

Il nido fa bene, anzi benissimo

Sonia Bozzi, Redattrice
Mani di un bambino che gioca all'asilo nido

Uno studio americano pubblicato nel 2011 verifica la relazione tra un progetto di educazione prescolare e lo stato di salute di quegli adulti che da bambini avevano beneficiato del progetto

Una scuola dell’infanzia che educa davvero

Giovanni Sapucci, direttore del CEIS
Costruzioni, seggioline e tavolini in una scuola dell'infanzia

La scuola deve operare perché i bambini e le bambine che la frequentano raggiungano visibili traguardi di sviluppo su tre aspetti fondamentali: l’identità, l’autonomia e la competenza

ADHD: un bambino vivace non è malato

Daniele Novara, pedagogista
Bambino fa una smorfia

Si diffonde anche a scuola la tendenza a cercare diagnosi sempre più precoci. Troppo spesso questo diventa un modo per incasellare lo scolaro dentro un ingranaggio senza ritorno

Scuola: il piacere di imparare

Giovanni Sapucci, direttore del CEIS
Bambina che gioca a scuola con i colori

Le scuole, per riuscire ad assecondare in maniera efficace il piacere che i bambini provano imparando cose nuove, devono garantire cooperazione e motivazione

Il gioco nel processo di apprendimento

Giovanni Sapucci, direttore del CEIS

Gli studi dimostrano che il gioco libero e socializzato ha un'importante e fondamentale funzione nello sviluppo delle capacità cognitive, creative e relazionali

Page 1 Page 2