Pedagogia

I vantaggi della musica nell’infanzia

Alberto Oliverio, neurobiologo
Bimbo suona il pianoforte durante la prima infanzia

Gli studi dimostrano che tanto prima si fa pratica musicale, tanto meglio è per il cervello: suonare uno strumento, infatti, coinvolge numerose funzioni cerebrali, da quelle linguistiche a quelle sensoriali e motorie, oltre a potenziare funzioni come attenzione e memoria

Mio figlio dice le parolacce!

Giuseppe Sparnacci, psicoterapeuta
Bambina che si copre la bocca con la mano

Come comportarsi di fronte a un bambino che dice parolacce? La "regola aurea" è sempre la stessa: non utilizziamo davanti ai nostri bambini le parole che non vorremmo pronunciasse

Bambini e pubblicità: stereotipi, rischi e risorse

Cosimo Di Bari, ricercatore di pedagogia generale e sociale (Università di Firenze)
Bambini che guardano la televisione e la pubblicità sul divano

Sempre più spesso le aziende di prodotti per bambini ricorrono a specifiche strategie di marketing per creare pubblicità particolarmente accattivanti ed efficaci. Sostenere fin dall'infanzia lo sviluppo di uno sguardo critico nei confronti dei media diventa quindi un compito importante dei genitori

Imparare giocando tra 0 e 18 mesi

Anna Oliverio Ferraris, psicologa e psicoterapeuta
Bambino gattona

Il bambino è incuriosito dal mondo che lo circonda, passo per passo lo esplora e prova soddisfazione mentre ne apprende le caratteristiche, i risvolti, i rapporti di causa-effetto

Contatto e carezze, buone basi per una crescita armoniosa

Rosario Montirosso, psicologo e psicoterapeuta
Contatto e carezze tra mamma e bambino

All’interno della relazione genitore-bambino, la carezza e il tocco affettuoso sembrano avere un’importanza particolare rispetto ad altre modalità relazionali. Studi recenti, infatti, dimostrano che le stimolazioni tattili di natura affettiva vengono inviate al cervello attraverso delle vie specifiche

Sbagliando si impara: la scoperta dell’errore

Elena Ravazzolo, pedagogista
Piedi del bambino su quelli del genitore

Per Maria Montessori il concetto di autonomia sta nell’espressione «Aiutami a fare da solo», laddove «Aiutami» non significa «Sostituisciti a me» ma, piuttosto, «Ho bisogno di sapere che sei accanto a me»

Scoprire il mondo senza paura

Elena Ravazzolo, pedagogista
Bambino afferra la mano del genitore

Nelle sue prime volte un bambino ha bisogno di sentirsi sicuro ma, allo stesso tempo, di fare da solo. Compito dell’adulto è quello di occuparsi della sicurezza: guidarlo con la voce, incoraggiarlo, rassicurarlo, lasciarlo libero di provare

Percezione del rischio e prevenzione: cosa cambierà?

Silvana Quadrino, psicologa e psicoterapeuta
Primo piano di un bambino che versa del sapone sulle mani di un genitore

L’epidemia di COVID-19 ci ha messo di fronte a una situazione del tutto nuova, che avrà un impatto sulla nostra futura percezione del rischio e sull’idea di prevenzione. Cerchiamo di farla diventare un’occasione per promuovere con i nostri bambini la tutela della salute individuale e collettiva

Genitori imperfetti?

Silvana Quadrino, psicologa e psicoterapeuta
Mamma e bambina di spalle dopo un litigio

Manifestare in maniera autentica le nostre emozioni durante un periodo difficile e pieno di cambiamenti è un modo di insegnare ai bambini il valore dell'empatia, che li aiuterà nella gestione delle relazioni anche dopo la fine dell'emergenza sanitaria

COVID-19: si può parlare della morte con i bambini?

Chiara Borgia, pedagogista
Primo piano di una bambina che abbraccia forte la mamma

Nella nostra società parlare della morte con i bambini è quasi un tabù, eppure è un argomento importante, ancora di più in questi giorni di pandemia. Vediamo in che modo possiamo aiutare i nostri figli ad affrontare ed elaborare il lutto.

Spiegare la guerra ai bambini

Silvana Quadrino, psicologa e psicoterapeuta
Una mamma che parla a una bambina per spiegare qualcosa

I bambini vengono inevitabilmente a contatto con le immagini violente e drammatiche che raccontano le guerre e le tragedie umanitarie nei diversi angoli del mondo. Come parlare con loro di eventi così dolorosi e spaventosi?

Abbracci, coccole e carezze: nutrimento per una crescita sana

Stefania Netti, psicologa
Mamma e bambino che si fanno le coccole con un abbraccio

Abbracciare, accarezzare e coccolare i bambini ha degli effetti scientificamente dimostrati sul loro sviluppo, come ci spiega la psicologa

Parlare di Coronavirus con i bambini

Silvana Quadrino, psicologa e psicoterapeuta e Sergio Conti Nibali, pediatra e direttore di UPPA magazine
Genitori che parlano con i bambini

In un momento di paura e incertezza per il diffondersi del nuovo Coronavirus è importante parlare con i nostri figli per spiegare loro cosa sta accadendo e per aiutarli a vivere serenamente questo periodo

Lo sviluppo psicomotorio nella prima infanzia: guidarlo o accompagnarlo?

Francesca Perica, educatrice montessoriana
Bambino gattona

Come avviene nell'essere umano lo sviluppo psicomotorio? Quali sono i fattori che agevolano il bambino nella graduale conquista dei movimenti e quali, invece, le condizioni che rischiano di ostacolare tale sviluppo?

«È tutto mio!»: l’egocentrismo infantile

Chiara Borgia, pedagogista
Bambina arrabbiata

Il piccolo non sa ancora che esiste una distinzione tra sé e il mondo, ed è quindi unicamente concentrato sull’appagamento dei propri bisogni. In generale, nei primi anni di vita, il bambino è impegnato nel costruire una propria esperienza della realtà

Lavorare con i bambini

Chiara Borgia, pedagogista
Maestra gioca con bambini alla scuola dell'infanzia

Per lavorare con i bambini non basta l'amore o farli giocare. Si tratta di un mestiere estremamente delicato e complesso, che non può essere improvvisato e che richiede non solo qualità personali ma anche un’adeguata formazione professionale

So quel che voglio… aiutami a realizzarlo

Annalisa Perino, pedagogista montessoriana
Bambina che annaffia in autonomia delle piante

Come fare per rispettare il desiderio di indipendenza e autonomia dei bambini e contemporaneamente aiutarli nell'acquisizione di nuove competenze? Vediamolo insieme

La privacy del bambino: orientarsi attraverso le età

Annalisa Perino, pedagogista montessoriana
Bambino che per privacy si nasconde dietro a una tenda

Perché è importante tutelare la privacy dei bambini e educarli a rispettare quella altrui? Come devono comportarsi i genitori quando i bambini manifestano desideri di autonomia, indipendenza e riservatezza? Vediamolo insieme

Tra “sì” e “no”: l’importante è la coerenza

Francesca Perica, educatrice montessoriana
Bambina imbronciata perché ha ricevuto un no

Per i genitori di oggi non è sempre facile imparare a dire di no ai propri bambini. Eppure è importante perché solo dosando in maniera coerente permessi e rifiuti insegniamo ai nostri figli a essere davvero liberi

Fatti mandare dalla mamma

Luciano Franceschi, pedagogista
Due bambini che vanno da soli in bicicletta

Riuscire a sfruttare le occasioni educative che si presentano quotidianamente e dare fiducia ai bambini nelle situazioni nuove è importante per aiutarli a crescere. Ce lo spiega il pedagogista

La prudenza non è mai troppa… ne siamo certi?

Claudia Ottella, pedagogista
Bambine che corrono senza rischi in mezzo al fango

Se è vero che evitare pericoli è un’azione coscienziosa e necessaria, una visione esasperata del bambino quale essere estremamente fragile e con un’intelligenza così poco sviluppata da non permettergli di valutare correttamente le situazioni di potenziale rischio, è sintomatica di una società in cui si è perduto il senso del reale

Page 1 Page 2 Page 3