Neonato

Il termine “neonato” si riferisce ai bambini e ai cuccioli di tutte le specie animali, e indica un periodo di tempo che varia a seconda delle specie ma comunque compreso, per i mammiferi, entro il periodo dello svezzamento. Nel bambino questo periodo corrisponde ai primi 28 giorni di vita, oltre i quali diventerà “lattante”. Conoscere gli aspetti più importanti che riguardano questo breve ma intenso periodo è fondamentale: dagli esami e i controlli da effettuare all’igiene e gli aspetti fisiologici, dallo studio della mente e degli istinti del piccolo al bonding e altre tecniche come il Babywearing e il Kangaroo mother care che favoriscono il contatto tra neonato e genitori.

Fontanella del neonato, quando si chiude e a cosa serve?

Anna Maria Bagnato, pediatra, dirigente medico in servizio presso il reparto di Neonatologia dell’ospedale di Crotone. Nel corso della sua specializzazione ha approfondito la Reumatologia e le Emergenze pediatriche del neonato e del bambino
madre tiene neonato facendo attenzione a fontanella cranica

Le fontanelle del neonato rappresentano una “finestra ecografica”: appoggiandoci sopra la sonda dell’ecografo, è possibile infatti visualizzare le strutture cerebrali. Una valutazione della fontanella alla nascita e durante la crescita del bambino permette inoltre di individuare l’eventuale presenza di processi patologici acuti o cronici

Indice di Apgar: cos’è e come si interpretano i valori

Anna Maria Bagnato, pediatra, dirigente medico in servizio presso il reparto di Neonatologia dell’ospedale di Crotone. Nel corso della sua specializzazione ha approfondito la Reumatologia e le Emergenze pediatriche del neonato e del bambino
ostetrica con neonato dopo esami per indice di Apgar

L’indice di Apgar venne introdotto nel 1953 da Virginia Apgar, anestesista americana, che dopo anni di esperienza in sala parto individuò gli elementi fondamentali da valutare per definire le condizioni generali e la transizione alla vita extrauterina del neonato

Quanto deve mangiare un neonato?

Arianna De Martino, pediatra
neonato mangia allattato

Durante la gravidanza i genitori si informano e approfondiscono come alimentare il piccolo o la piccola quando verrà al mondo, ma quanto deve mangiare un neonato risulta un argomento su cui continuano a interrogarsi soprattutto dopo la nascita

Bagnetto del neonato: frequenza, durata e consigli

Lilia Morabito, pediatra, specializzata nelle malattie endocrine dell’età infantile, è autrice di diverse pubblicazioni scientifiche nazionali e internazionali
mamma fa il bagnetto al neonato

Non esiste un vero e proprio “decalogo del bagnetto perfetto”, ma è importante osservare una serie di piccoli accorgimenti che possono aumentare il benessere del neonato durante questo momento così intimo e speciale

Singhiozzo del neonato: cause e come farlo passare

Anna Maria Bagnato, pediatra, dirigente medico in servizio presso il reparto di Neonatologia dell’ospedale di Crotone. Nel corso della sua specializzazione ha approfondito la Reumatologia e le Emergenze pediatriche del neonato e del bambino
neonato con singhiozzo piange

Il neonato ha una maggiore predisposizione al singhiozzo per via dell’immaturità del suo sistema nervoso. Generalmente gli episodi durano alcuni minuti e si risolvono spontaneamente, ma se vanno oltre le 48 ore è bene contattare il pediatra per una diagnosi più approfondita

Ittero neonatale: fisiologico o patologico?

Paolo Moretti, pediatra, presidente dell’Associazione Culturale Pediatri “Lucrezia Corner” di Venezia e volontario della onlus “Rafiki - Pediatri per l’Africa”
Trattamento per l'ittero neonatale

È una colorazione gialla della pelle, delle sclere e delle gengive, ed è causata dal deposito di una sostanza chiamata bilirubina. Può essere fisiologico o patologico, in ogni caso è importante tenere sotto controllo i valori della bilirubina, che pur crescendo lentamente ogni giorno non devono superare determinati livelli

Lo Screening Neonatale Esteso: cos’è?

Giulia Costagliola, specializzanda in Pediatria
Primo piano di piedi di un neonato

Grazie allo screening neonatale esteso, obbligatorio e gratuito per tutti i neonati, è possibile individuare per tempo i bambini da sottoporre a esami e accertamenti più approfonditi per scoprire numerose malattie non riscontrabili con la visita medica

Bambini prematuri: genitori come “farmaci naturali”

Erica Melandri, psicologa e psicoterapeuta
Testa di un neonato pretermine accarezzata dal papà

Quando i bambini nascono prima del termine della gravidanza, il contatto costante e frequente con il corpo dei genitori è fondamentale per il benessere di entrambi

Il papà in TIN, tra emozioni e difficoltà

Sara Lanzini, psicologa perinatale e dell’età evolutiva, socia ordinaria e membro del consiglio direttivo dell’Associazione Scientifica Italiana di Psicologia Perinatale
vista dall'alto della testa di un neonato prematuro con il padre

Quando un neonato viene ricoverato in TIN, in genere si presta poca attenzione al ruolo paterno, ma anche il padre può provare un senso di smarrimento, paura e preoccupazione. È importante dunque sostenere il genitore in questo momento difficile e favorire il contatto diretto, pelle a pelle, con il bambino

La malattia emolitica del feto e del neonato: cos’è?

Martina Canichella, medico ematologo
primo piano della mano di un neonato che tiene il dito della mamma

La malattia emolitica del feto e del neonato (MEFN) si manifesta quando gli anticorpi materni riconoscono come estranei i globuli rossi del feto. Perché accade? E come fare per prevenire e trattare questa patologia?

Da cosa dipende il calo di peso dopo la nascita?

Natalia Camarda, pediatra, consulente professionale in allattamento IBCLC, insegnante di massaggio infantile AIMI e membro dell’Associazione Culturale Pediatri
Misurazione del peso del neonato

Durante i primi giorni di vita quasi tutti i neonati perdono un po’ di peso. Data l’elevatissima frequenza del fenomeno, questo questo calo ponderale è detto “fisiologico”, cioè normale, condiviso da tutti. Scopriamo a cosa è dovuto

Il rigurgito nel neonato: tanto rumore per nulla?

Lilia Morabito, pediatra, specializzata nelle malattie endocrine dell’età infantile, è autrice di diverse pubblicazioni scientifiche nazionali e internazionali
Bambino che sta per fare un rigurgito

Si tratta della risalita di parte del contenuto dello stomaco verso l’esofago, seguita dall’emissione di materiale alimentare dalla bocca, un fenomeno assolutamente naturale e generalmente innocuo che interessa oltre la metà dei bambini

Prime cure della pelle: la dermatite da pannolino

Marina Sestito, chimico
Gambe di un neonato sdraiato con indosso un pannolino

È molto frequente che i neonati soffrano di irritazioni della pelle, dovute all'immaturità della superficie cutanea e favorite dall'uso prolungato del pannolino. Vediamo qualche consiglio per limitarle

Come favorire lo sviluppo del neonato

Claudia Artese, fisioterapista e Cecilia Carli, ostetrica
Primo piano di un neonato avvolto da un asciugamano

Già durante la vita in utero, il futuro bambino sviluppa gli organi e i sensi che gli serviranno per districarsi nella vita quotidiana e per comunicare con le persone che lo circondano. Vediamo come sostenere al meglio il piccolo nel suo percorso di crescita e adattamento alla realtà

Fascia porta bebè e altri supporti: come scegliere?

Simona Nigro, pediatra
Fascia porta bebè per il babywearing

“Portare” il bambino è una delle pratiche di accudimento più antiche. In questo articolo, le tipologie di fasce porta bebè e i supporti più raccomandati, oltre alle indicazioni e alle raccomandazioni degli esperti

A casa col neonato all’epoca del Coronavirus

Claudia Ravaldi, psichiatra e psicoterapeuta
mamma che coccola il proprio neonato seduta su un divano

In un momento di crisi come quello che stiamo vivendo, a causa dell'epidemia di COVID-19, le neomamme possono avere difficoltà a trovare la calma e serenità necessarie per affrontare al meglio la nuova esperienza della maternità. Vediamo qualche consiglio per riuscire a gestire l'ansia

Screening neonatali e profilassi: di che si tratta?

Alessandro Volta, neonatologo
Bambino appena in culla prima di screening neonatale

Per prevenire alcune malattie gravi, relativamente diffuse e curabili, i neonati possono essere sottoposti a specifici screening e profilassi. Vediamo meglio di cosa si tratta

La sindrome del bambino scosso: cos’è?

Sergio Conti Nibali, pediatra, consulente scientifico di Uppa e responsabile del gruppo nutrizione dell’Associazione Culturale Pediatri
Padre culla il bambino dolcemente, evitando rischi di sindrome del bambino scosso

Con l’espressione shaken baby syndrome si indicano le conseguenze, che possono essere molto gravi, dei violenti scuotimenti con cui talvolta si è tentati di arrestare il pianto dei bambini

Massaggio infantile, un toccasana per il neonato

Federica Martinelli, Insegnante
Massaggio infantile su un neonato

Massaggiare il proprio bambino significa imparare a leggerne i segnali e instaurare con lui un dialogo profondo che va al di là delle parole

Tutto per l’igiene del neonato

Giorgia Cozza, giornalista e scrittrice
Bagnetto e igiene del neonato

Qualche semplice consiglio per prendersi cura in maniera efficace dell'igiene del neonato, ricordando che non c'è bisogno di esagerare

Sindrome della morte in culla (SIDS). Si può prevenire?

Maria Luisa Tortorella, pediatra, membro dell’Associazione Culturale Pediatri, redattrice dei «Quaderni ACP», è autrice di vari articoli e saggi
Lattante in posizione supina

In Italia si registrano in media 0,2-0,5 casi di SIDS all’anno. Nonostante siano ancora numerosi i dubbi su questa sindrome che colpisce i lattanti, le società pediatriche internazionali hanno stilato una lista di raccomandazioni per ridurre il rischio. Vediamole insieme

Page 1 Page 2 Page 3