Sport e movimento

Bambini e sport: domande frequenti

di Stefano Gorini - Pediatra di famiglia, Rimini
Perché nel bambino l’attività fisica è importante? L’essere umano è un animale che non è fatto per la sedentarietà. Il movimento assicura un adeguato sviluppo dell’apparato muscolare e scheletrico, regola il metabolismo e concorre al generale benessere dell’individuo. Nel bambino è uno degli elementi essenziali per assicurare un corretto accrescimento. Il movimento regola l’appetito e il riposo notturno. Esiste uno sport ideale per i bambini? Per i bambini più piccoli, a uno sport sottoposto a regole e disciplina, è preferibile la pura e semplice attività motoria come il correre e...

Il cloro può far male ai bambini?

Si, a patto di non esagerare. Una frequentazione troppo assidua delle piscine, soprattutto in tenerissima età, potrebbe infatti aumentare il rischio di sviluppare l’asma. È questa la conclusione di una review – ovvero di una revisione di tutto quanto esiste in letteratura scientifica – coordinata dal professor Eugenio Baraldi del Dipartimento di Pediatria dell’Università di Padova e pubblicata sulla prestigiosa rivista americana Pediatric Pulmonology. In sostanza, sembrerebbe esistere una stretta connessione tra l’insorgenza di questa malattia nei bambini e una esposizione prolungata agli ambienti clorati tipici delle piscine. Più precisamente,...

Bambini e sci

di Giacomo Toffol - Pediatra, Pederobba
Mentre sulle città e le pianure si addensano nebbie cariche di smog, che riducono la possibilità per i nostri ragazzi di effettuare attività fisica all’aria aperta, sulle cime dei monti compaiono le nevi, schiudendo le porte ad una nuova disciplina sportiva. Siamo in inverno, stagione ideale per tutti i genitori che, amando lo sci da discesa o da fondo, vogliono far avvicinare anche i figli a questa disciplina. Stagione ideale anche per i bambini, per l’alone di magia che circonda quest’evento meteorologico, questa caduta di freddi fiocchi di cotone dal cielo.  La...

Bambini e sport agonistico

di Franco Panizon - Pediatra e docente, Trieste
Il desiderio di farsi valere, di primeggiare, è proprio un desiderio naturale? Crediamo proprio di sì. Il desiderio, anzi il bisogno di assumere un ruolo all’interno della società, spinge tutti gli animali del branco al confronto e alla scelta delle qualità idonee ad assumere un ruolo adatto nella società degli eguali. Adatto non vuol dire necessariamente al di sopra degli altri; anzi possiamo dire che nella nostra società non esiste un al di sopra assoluto: c’è una quantità sufficiente di ruoli per consentire, forse non a tutti, ma in linea...