Medicina

In questa sezione, gli specialisti che collaborano con UPPA vi offrono informazioni e consigli su tutto ciò che riguarda malattie, sindromi e disturbi frequenti che riguardano il mondo dell’infanzia. Dalle malattie esantematiche alle punture di zanzara: la risposta ai vostri dubbi è qui.

UPPA aderisce allo standard Health on the net (HONcode) per la qualità dell’informazione medica sulla rete. La certificazione HONcode garantisce che l’informazione presente sul sito venga redatta secondo principi di accuratezza e di trasparenza. Puoi verificare il nostro certificato qui.

La camomilla non è un sonnifero

Vitalia Murgia, pediatra
Fiori della pianta di camomilla

È utilizzata fin dai tempi degli antichi greci, ma gli studi non confermano le sue proprietà sedative e favorenti il sonno, bensì la sua azione antinfiammatoria e antispastica a livello dello stomaco e dell’intestino

Cranberry per trattare le infezioni delle vie urinarie

Vitalia Murgia, pediatra
Bacche di cranberry

Il cranberry veniva tradizionalmente usato per il trattamento dei problemi renali, della vescica e di altre malattie. Le sue proprietà come disinfettante delle vie urinarie sono state studiate con i metodi delle medicina moderna

Scarlattina: le risposte a 12 domande frequenti

Federico Marolla, pediatra
Visita a una bambina per la scarlattina

Cosa fare quando il nostro bambino contrae la scarlattina? Vediamo con il pediatra quali sono i dubbi più comuni e come affrontare efficacemente questa frequente malattia esantematica

Fluoro e prevenzione della carie

Mattia Doria, pediatra
Bambina che mette del dentrificio sullo spazzolino

Ha senso la “fluoroprofilassi”? Come si possono prevenire efficacemente le carie? Vediamolo insieme

Trauma cranico del bambino: che fare?

Federico Marolla, pediatra
Bambina che stringe il suo peluche bendato: metafora del trauma cranico

Ai bambini capita di sbattere la testa, e si tratta in genere di traumi banali. Ma ci sono alcuni segnali che è bene osservare per sapere quando è il caso di mettersi in contatto con il pediatra

Autismo come malattia sociale: finalmente una legge

Vincenzo Calia, pediatra

Per malattia sociale si intendono tutte quelle malattie di cui la società deve farsi carico. Con questa nuova legge anche l'autismo si trova, finalmente, tra queste

Resistenza antibiotica: cosa rischiamo?

Vitalia Murgia, pediatra

Gli studiosi lanciano l'allarme ormai da tempo: cosa rischiamo se i batteri diventano resistenti agli antibiotici? Dalla scoperta della penicillina alle antibiotico-resistenze

La melissa, un calmante naturale

Vitalia Murgia, pediatra
Foglie della melissa

I medici arabi dicevano che la melissa aveva la capacità di allontanare l'ansia e la tristezza che impediscono il sonno. Seppure non sia ancora del tutto chiaro come funzioni questa pianta, gli studi hanno confermato i suoi effetti benefici

Le virtù terapeutiche del sambuco

Vitalia Murgia, pediatra

Considerato panacea per molti mali nell'antichità, il sambuco presenta delle virtù terapeutiche eccezionali

Lavaggi nasali per il neonato: acqua e sale a peso d’oro

Vincenzo Calia, pediatra
Lavaggio nasale per il neonato

Rimedio efficace contro il raffreddore o trovata commerciale costosa e poco utile? Ce lo spiega il pediatra Vincenzo Calia

Vaccino contro lo pneumococco: efficacia e sicurezza

Vincenzo Calia, pediatra e Paola Sabrina Buonuomo, pediatra
Batterio pneumococco

Il vaccino è cambiato nel corso del tempo e quello che si utilizza oggi agisce contro tutti e tredici gli attuali ceppi di pneumococco, batterio che abita le vie aeree di adulti e bambini

Asma: come si diagnostica?

Federico Marolla, pediatra
Braccio di persona sottoposta a test diagnostici per l'asma

Vediamo in che maniera è possibile capire se i disturbi respiratori del nostro bambino sono dovuti all'asma. Non servono esami specifici, ma è indispensabile il medico

Asma: come riconoscerlo

Silvia Placidi, pediatra

L'asma è una malattia non difficile da diagnosticare ma comunque complessa, soprattutto nei bambini, perché la sua evoluzione è influenzata da fattori ereditari, ambientali, infettivi e alimentari

Utilizzo dei fitoterapici in pediatria

Vitalia Murgia, pediatra
Piante medicinali e composti fitoterapici

L'utilizzo di piante medicinali è in crescita, ma non sempre sotto la guida del medico. Vediamo cosa c'è da sapere sulla fitoterapia e come usarla per curare i bambini

Integratori e vitamina D

Nicola D’Andrea, pediatra
Scaffale di integratori e vitamine

Le vitamine sono un insieme di sostanze chimiche necessarie per il corretto funzionamento del nostro organismo, ma se assunte in eccesso possono risultare dannose

Tutto sull’olio di Melaleuca alternifolia (tea tree oil)

Vitalia Murgia, pediatra
Olio di Melaleuca alternifolia

L’olio di Melaleuca alternifolia (tea tree oil) ha effetti positivi su problemi della pelle causati da batteri o funghi e su infiammazioni dovute a punture d’insetto, sostanze irritanti e altri fattori

Nei, melanomi e bambini: quando serve lo specialista?

Luca Giangrande, pediatra di famiglia
Visita dei nei a una bambina con un dermatoscopio

Non è raro che i genitori si spaventino per nuovi nei che compaiono sul corpo dei bambini. Ma le visite specialistiche sono il più delle volte inutili

Asma nei bambini: domande frequenti

Federico Marolla, pediatra
Inalatore e accessori per nebulizzatore

Il pediatra Federico Marolla risponde alle domande più frequenti su questa malattia infiammatoria delle vie aeree

Trattamento dell’asma nei bambini

Federico Marolla, pediatra
Bambina durante trattamento dell'asma

Da molti anni non ci sono problemi nella cura dei bambini e degli adulti asmatici, grazie alla grande esperienza acquisita e alla disponibilità di farmaci efficaci. L’obiettivo è semplice: assicurare al bambino asmatico una qualità di vita come quella dei suoi coetanei

Asma: una patologia multifattoriale

Silvia Placidi, pediatra
Bambina affetta da asma si soffia il naso

È una malattia multifattoriale, che dipende cioè da una predisposizione di tipo genetico ma che è scatenata da fattori ambientali. Scopriamo di più su questa malattia

Come favorire lo sviluppo delle capacità motorie

Giuseppe Sparnacci, psicoterapeuta
Bambino sdraiato che sviluppa le capacità motorie

Nei primi 18 mesi di vita la totale dipendenza del bambino dall’adulto viene superata e il piccolo acquista una progressiva autonomia. Vediamo come favorirla

Page 1 Page 3 Page 4 Page 5 Page 6 Page 7