Gravidanza

Nelle 40 settimane di gestazione che portano dal concepimento alla nascita del bambino accadono diverse cose. Alcune molto evidenti, come ad esempio i cambiamenti fisici del corpo della donna, altre più nascoste, come la crescita del feto. La durata della gravidanza viene calcolata in settimane, a partire dalla data dell’ultima mestruazione, ed è perciò importante conoscere con certezza questa data. Se il parto avviene tra le 37 e le 41 settimane avremo una gravidanza “a termine”; “pretermine” (o parto prematuro) in caso di parto precedente alle 37 settimane; “protratta” se il parto avviene a 42 settimane o successivamente. Oltre a ciò, sarà utile avere informazioni su sintomi, esami da fare, calcolo del periodo fertile, corretta alimentazione, farmaci, attività consigliate e non.

Lilia Morabito,
Pediatra
Illustrazione di un’inseminazione artificiale

È una tecnica che fa parte degli interventi di procreazione medicalmente assistita, ovvero quelle procedure di tipo medico e di laboratorio che hanno lo scopo di consentire alle coppie con problemi di fertilità di concepire un bambino

Anna Maria Bagnato,
pediatra
Donna controlla il risultato del test di gravidanza

È un esame basato sul dosaggio di un ormone prodotto dalle cellule dell’embrione dopo l’impianto. Scopriamo assieme quando va fatto il test di gravidanza e, soprattutto, come effettuarlo correttamente

Alessandro Volta,
neonatologo
Donna in gravidanza che tiene l'ecografia del bambino davanti alla pancia

Cosa succede al bambino prima di nascere? Ripercorriamo con il nostro neonatologo i nove mesi della gravidanza, osservando come evolve il piccolo Federico

Anna Maria Bagnato,
pediatra
Ecografia pre-villocentesi

Come indica anche l’ISS, la villocentesi si esegue tra la decima e la tredicesima settimana di gestazione ed è indicata nel caso in cui esista un elevato rischio di malattia genetica a carico del bambino

Francesca Piazzini,
ostetrica
Mani che tengono le riproduzioni di un ovulo e di uno spermatozoo

Nel 2017, in Italia, grazie alla Procreazione Medicalmente Assistita sono nati 13.973 bambini, il 3% del totale. Ma quali sono le diverse procedure cui le coppie possono accedere? Come funzionano? Vediamolo insieme

Lilia Morabito,
Pediatra
Donna avverte sintomi della gravidanza

Esistono dei casi in cui l'impianto dell'embrione avviene in sedi diverse da quella naturale (l'utero) e quindi si parla di gravidanza extrauterina, un fenomeno che riguarda il 2-3% di tutte le gravidanze e che si verifica più frequentemente nelle donne di età superiore a 35-40 anni

Vincenzo Calia,
pediatra
donna assume acido folico durante la gravidanza

È essenziale per la sintesi del DNA e perciò indispensabile per produrre nuove cellule. L'assunzione di questa vitamina è molto importante in previsione di una gravidanza e durante la gestazione

Vincenzo Calia,
pediatra
Test di ovulazione per stabilire quand'è il periodo fertile

Il periodo fertile dura fino a cinque giorni al mese, e indica la finestra temporale in cui può avvenire la fecondazione. Vediamo in che maniera lo si può calcolare

Federica Ruffolo,
biologa nutrizionista
Donna in gravidanza che mangia mandorle

In gravidanza non è necessario mangiare per due, né sconvolgere le proprie abitudini alimentari. Ecco qualche consiglio per mantenere un’alimentazione equilibrata e sopperire a eventuali carenze di ferro

Maria Grazia Checcacci,
Ginecologa, ecografista
Ecografia del feto in gravidanza

Da alcuni decenni, l’ecografia viene impiegata per lo studio dell’anatomia e del benessere del feto, ma con modalità diverse nei vari paesi del mondo e con sensibili differenze nell’ambito dello stesso paese

Antonio Clavenna,
farmacologo clinico
e Rosario Cavallo,
pediatra
Vaccinazione durante la gravidanza

I vaccini prima e durante la gravidanza permettono di proteggere la salute della mamma e del bambino. Vediamo contro cosa è opportuno vaccinarsi e in che momento

Rita Breschi,
ostetrica
e Silvia Brogi,
ostetrica
Pancia in gravidanza

Dal mal di pancia alla stanchezza cronica, dalle perdite alla nausea. Vediamo quali sono i primi sintomi della gravidanza e come interpretarli

Ilaria Lemmi,
ostetrica
e Elisabetta Sarti,
Ostetrica
Ecografia durante la gravidanza

Quando inizia una gravidanza, i futuri genitori devono decidere quali saranno gli esami da effettuare per monitorarne il decorso. Si tratta di una scelta importante, da fare con cognizione di causa

Antonio Clavenna,
farmacologo clinico
Donna in gravidanza assume farmaci

Prima del concepimento (in caso di gravidanza programmata) e durante la gestazione, i farmaci andrebbero assunti solo se necessario e dopo aver consultato il proprio medico, anche se si tratta di medicinali che non richiedono prescrizione e di prodotti erboristici

Rita Breschi,
ostetrica
Primo piano della pancia di una donna in gravidanza che guarda un'ecografia

L’Organizzazione Mondiale della Sanità raccomanda di sorvegliare la gravidanza ricorrendo al più basso numero possibile di interventi di tipo medico. L’ostetrica ci aiuta a sfatare alcuni miti radicati e ci suggerisce le “buone pratiche” da seguire

Rita Breschi,
ostetrica
Donna in gravidanza pratica il nuoto

In situazioni normali, la gravidanza trae dei benefici non tanto dal riposo ma da uno stile di vita attivo. Inoltre, la sedentarietà (in ogni momento della vita) non è un fattore neutro ma dannoso

Rosario Cavallo,
pediatra
Primo piano della pancia di una donna in gravidanza

La gravidanza è una delle condizioni che fa aumentare maggiormente il rischio di avere complicazioni gravi dell’influenza, quindi è opportuno vaccinarsi

Alessandra Puppo,
ostetrica

Come funziona un'ecografia prenatale e quali sono oggi i metodi diagnostici a disposizione? Può questo esame avere un impatto imprevisto sui genitori?

Alessandra Puppo,
ostetrica
Come calcolare la data presunta del parto?

All’inizio di una gravidanza ci si chiede subito quando nascerà il bambino. Vediamo che cos’è la data presunta del parto e com’è possibile calcolarla

Alessandra Puppo,
ostetrica
Momento del prelievo transaddominale durante l'amniocentesi

Negli ultimi anni le metodiche diagnostiche invasive come l’amniocentesi si sono diffuse sempre di più, tanto che molti professionisti, associazioni di categoria e assessorati regionali alla salute stanno cercando di proporre tecniche di indagine alternative e meno problematiche

Giorgia Cozza,
giornalista e scrittrice
Donna nel reparto maternità

Il rischio di dimenticare l'esperienza di un aborto spontaneo non esiste, e il silenzio non è la strada giusta per superare questo trauma. Occorre invece che la donna abbia la possibilità di tirare fuori le proprie emozioni

Page 1 Page 2