Gravidanza

Nelle 40 settimane di gestazione che portano dal concepimento alla nascita del bambino accadono diverse cose. Alcune molto evidenti, come ad esempio i cambiamenti fisici del corpo della donna, altre più nascoste, come la crescita del feto. La durata della gravidanza viene calcolata in settimane, a partire dalla data dell’ultima mestruazione, ed è perciò importante conoscere con certezza questa data. Se il parto avviene tra le 37 e le 41 settimane avremo una gravidanza “a termine”; “pretermine” (o parto prematuro) in caso di parto precedente alle 37 settimane; “protratta” se il parto avviene a 42 settimane o successivamente. Oltre a ciò, sarà utile avere informazioni su sintomi, esami da fare, calcolo del periodo fertile, corretta alimentazione, farmaci, attività consigliate e non.

Gli integratori in gravidanza servono davvero?

Margherita Borgatti, ostetrica
donna in gravidanza assume integratori

Fatta eccezione per l’acido folico, unico integratore fortemente raccomandato in gravidanza, la supplementazione di vitamine e minerali non è indicata per le gestanti e potrebbe, in alcuni casi, risultare anche dannosa

Il test di Coombs in gravidanza

Giada Barbirato, ostetrica
prelievo di sangue per test di coombs in gravidanza

Il test di Coombs è un esame di laboratorio che si esegue sul sangue non solo per verificare la compatibilità del gruppo sanguigno della madre con quello del feto, ma anche per valutare la compatibilità prima di una trasfusione o per identificare alcune forme di anemia

Febbre in gravidanza, rischi e cosa fare

Ilaria Lemmi, ostetrica
donna in gravidanza misura la febbre

Se la febbre in gravidanza supera i 38°C bisogna individuare la causa dell’aumento di temperatura ed escludere la presenza di infezioni che potrebbero determinare, sotto diverse forme, un danno al bambino. I rischi della febbre in gravidanza, infatti, vengono considerati legati sia alla temperatura elevata sia alle infezioni che possono averla causata

Come dormire in gravidanza? Posizioni e consigli

Margherita Borgatti, ostetrica
donna in gravidanza dorme in posizione laterale

Esistono diverse posizioni sicure per dormire in gravidanza, tra le migliori troviamo sicuramente quella distesa sul fianco con le gambe flesse. Per quanto riguarda la posizione supina, invece, gli studi hanno rilevato un aumento da 2,5 a 8 volte del rischio di morte fetale in utero

Translucenza nucale: cos’è e quando si effettua

Ilaria Lemmi, ostetrica
dottoressa verifica translucenza nucale con ecografia

La translucenza nucale viene misurata, da un operatore formato, durante l’ecografia del primo trimestre di gravidanza per comprendere il rischio di malformazioni cromosomiche. Il momento ottimale per la misurazione va dalle 11 settimane alle 13+6 giorni

Ecografia morfologica: a cosa serve e cosa mostra

Barbara Hugonin, genetista pediatrica
operatrice effettua ecografia morfologica

L’ecografia morfologica insieme a un adeguato counselling genetico, uno screening molecolare e uno studio sulla salute antenatale sono esami fondamentali per accertare la presenza di patologie e sindromi genetiche complesse

Toxoplasmosi: in gravidanza è pericolosa?

Margherita Borgatti, ostetrica
donna incinta con toxoplasmosi in gravidanza

Non esiste un vaccino contro la Toxoplasmosi e non è quindi possibile garantire una prevenzione assoluta. Ci sono però una serie di comportamenti e pratiche che riducono notevolmente l’esposizione a fattori di rischio; si tratta di misure di prevenzione primaria su cui le donne in gravidanza devono essere informate

Beta hCG: valori e significato in gravidanza

Giada Barbirato, ostetrica
donna incinta felice per valori beta hCG

È utile per stabilire l’età approssimativa del feto e le settimane di gravidanza, diagnosticare una gravidanza ectopica (gravidanza extrauterina), monitorare e prevenire una minaccia di aborto ed eseguire uno screening per la sindrome di Down. Al di fuori della gravidanza, invece, il livello di Beta hCG è usato come marcatore tumorale

Si può bere caffè in gravidanza?

Margherita Borgatti, ostetrica
donna beve tazza di caffè in gravidanza

A proposito del consumo di caffeina in gravidanza, l’OMS raccomanda alle gestanti di limitare l’assunzione a 300 mg al giorno. Secondo il Ministero della Salute, invece, il limite è di 200 mg al giorno

Distacco di placenta: cos’è e come riconoscerlo

Giada Barbirato, ostetrica
Esame per un distacco di placenta

Avviene nell’1% dei casi e fa parte delle emorragie che causano perdite nel corso della seconda metà della gravidanza. L’entità del distacco, le settimane gestazionali in cui avviene e le condizioni della paziente e del feto influiscono sulla prognosi e sul trattamento della patologia

Diabete gestazionale: serve una dieta?

Claudia Carletti, nutrizionista e dietista presso l’Ospedale materno infantile IRCCS “Burlo Garofolo” di Trieste, autrice del libro “Io mangio come voi”, svolge attività di ricerca, formazione e divulgazione riguardante in particolare l’alimentazione e la prevenzione dell’obesità infantile
Donna affetta da diabete gestazionale

Il primo trattamento efficace per il diabete gestazionale è proprio quello di ripensare alla propria dieta con lo scopo di tenere sotto controllo la glicemia e avere un’alimentazione varia ed equilibrata. A ciò, va sempre associato uno stile di vita salutare, e dell’attività fisica

Pancia dura in gravidanza: da cosa dipende?

Ilaria Lemmi, ostetrica
pancia in gravidanza

Durante la gestazione l’utero subisce importanti modificazioni che servono ad accompagnare la crescita e i movimenti del bambino. Uno di questi è la pancia dura, fenomeno piuttosto normale che non deve preoccupare. Tuttavia ci sono diverse considerazioni da fare e situazioni da tenere sotto controllo

Complicazioni in gravidanza: la prevenzione attraverso i corsi preparto

Giada Barbirato, ostetrica
Donne in gravidanza durante un corso preparto

L’Organizzazione Mondiale della Sanità raccomanda la partecipazione agli incontri di accompagnamento alla nascita per rendere il parto un’esperienza emotivamente positiva. Molti studi infatti dimostrano che le donne che frequentano i corsi di accompagnamento alla nascita presentano maggiori benefici

Reflusso gastroesofageo in gravidanza: che fare?

Giada Barbirato, ostetrica
Donna soffre di reflusso gastroesofageo in gravidanza

Il 22% delle donne gravide dichiara di soffrire di pirosi gastrica nel primo trimestre, il 39% nel secondo trimestre e il 72% nel terzo trimestre. Ma perchè spesso il reflusso gastroesofageo compare per la prima volta proprio durante la gestazione?

Il sesso in gravidanza è sicuro?

Giada Barbirato, ostetrica
Coppia si scambia effusioni durante la gravidanza

Il concetto di salute espresso dall’Organizzazione Mondiale della Sanità include tra gli aspetti fondamentali dell’individuo anche il benessere sessuale. Fare sesso in una gravidanza fisiologica è considerato sicuro. Esistono pochissime controindicazioni e alcuni rischi circoscritti a casi particolari

Preeclampsia o gestosi: quanto è pericolosa?

Ilaria Lemmi, ostetrica
Donna misura la pressione per sospetta preeclampsia

La preeclampsia, più conosciuta come gestosi, è una complicanza materna che si verifica durante la gravidanza quando si riscontrano valori pressori superiori a 140/90. Purtroppo non sempre l’espletamento del parto risulta subito risolutivo. Per questo è importante continuare a monitorare la salute materna anche dopo il post parto, attraverso la misurazione della pressione arteriosa e gli esami del sangue

Emorroidi in gravidanza: cause e rimedi efficaci

Ilaria Lemmi, ostetrica
Donna soffre di emorroidi in gravidanza

Le emorroidi sono dilatazioni patologiche del plesso emorroidario, si distinguono in interne ed esterne. Durante la gravidanza questo disturbo è, nella maggior parte dei casi, transitorio e scompare senza complicazioni

Come cambia il seno in gravidanza?

Ilaria Lemmi, ostetrica
Donna in gravidanza si tasta il seno

In media il seno cresce nell’arco di tutta la gestazione di una misura e mezzo rispetto alla misura originale ma non è mai un dato oggettivo, e molte donne possono rilevare cambiamenti più o meno accentuati

Diabete gestazionale: cause, diagnosi e terapie

Silvia Brogi, collaboratore professionale sanitario e ostetrica presso l’Azienda Ospedaliera Universitaria Careggi di Firenze
diabete-gestazionale

In Italia il diabete gestazionale riguarda una media di una donna su dieci. Alcune etnie sono maggiormente a rischio di altre, in particolare le donne di origine mediorientale, caraibica o dell’Asia Meridionale

Il buon esito della gravidanza dipende anche dal papà

Anna Rita Longo, divulgatrice scientifica e insegnante, socia effettiva del CICAP e membro direttivo dell’associazione SWIM, collabora con diverse riviste di carattere scientifico e culturale
Primo piano delle mani di un papà e una mamma in gravidanza

Studi recenti dimostrano che il buon esito della gravidanza è influenzato non solo dalla salute materna, ma anche da quella paterna. La promozione di una paternità consapevole a partire dall’epoca pre-concezionale, dunque, è un obiettivo importante per il benessere di tutta la famiglia

Gravidanza gemellare: sintomi, tipologie e rischi

Ilaria Lemmi, ostetrica
Donna durante una gravidanza gemellare

Possiamo classificare le gestazioni plurime in base al numero di ovociti fecondati: monozigotiche, quando un solo ovocita è fecondato da uno spermatozoo con separazione successiva di “gemelli identici” (1/3 dei casi); dizigotiche (2/3 dei casi) quando due ovociti sono fecondati da due spermatozoi, ottenendo dei “gemelli fratelli”

Page 1 Page 2 Page 3 Page 4 Page 5