Educazione

Crescere un bambino significa anche educarlo, aiutarlo ad assimilare le regole della vita necessarie per convivere in armonia con gli altri all’interno delle comunità in cui viviamo e, soprattutto, aiutarlo a diventare un adulto autonomo. Oltre a questi aspetti, in questa categoria parliamo anche di asilo nido e di scuola.

Iliana Morelli,
fondatrice progetto BOBOTO

Nel suo Manuale di Pedagogia Scientifica, Maria Montessori descrive i materiali utili all'apprendimento del bambino

Chiara Borgia,
pedagogista
Corridoio di una scuola dell'infanzia

Ecco i cambiamenti e le stimolanti sfide che i bambini si trovano ad affrontare quando entrano nella scuola dell'infanzia

Vincenzo Calia,
pediatra
Bambino seduto sul divano che usa uno smartphone

Smartphone, tablet e computer portatili sono diffusi ovunque ed è importante prestare attenzione all'uso che ne fanno i bambini. Intervista all'educatrice Paola Cosolo Marangon

Chiara Borgia,
pedagogista
Genitore che consegna le chiavi di casa all'adolescenza della figlia

Gli adolescenti hanno bisogno che si riconosca il processo di crescita che attraversano: consegnare le chiavi di casa è un modo di dar loro fiducia

Annalisa Perino,
pedagogista montessoriana
Bambino che si veste da solo

Ai bambini va sempre concessa la possibilità di esercitare la propria autonomia, limitando gli interventi esterni. Un discorso che vale anche per il processo di scelta dei vestiti e vestizione

Giovanni Sapucci,
direttore del CEIS

La scuola dell'infanzia dovrebbe essere capace di proporre esperienze che tengano in considerazione i bisogni e le capacità specifiche dei bambini che la frequentano

Isabella Micheletti,
formatrice Montessori
Bambino che fa segno di fare silenzio

In una società che è sempre meno abituata al silenzio, è importante riscoprirne il valore per la crescita individuale e collettiva

Annalisa Perino,
pedagogista montessoriana

Grazie all'esplorazione sensoriale, il bambino raccoglie le informazioni principali su ciò che lo circonda e si sviluppa. L'ambiente naturale è in assoluto il maestro migliore per l'affinamento dei sensi

Annalisa Perino,
pedagogista montessoriana
Cucina Montessori

Come favorire lo sviluppo dell’autonomia del bambino durante i pasti e la cura personale? Ecco alcuni consigli

Annalisa Perino,
pedagogista montessoriana
Oggetti per imparare a usare ago e filo con il metodo montessori

È importante proporre ai bambini attività motivate, pensate e ben curate. Vediamo come strutturarne una che insegni loro a usare ago e filo.

Annalisa Perino,
pedagogista montessoriana
Bambino che cucina imparando a usare oggetti taglienti

I bambini devono imparare a maneggiare oggetti potenzialmente pericolosi usandone di veri e funzionali, poiché la sostituzione degli utensili reali con utensili giocattolo fornisce al bambino informazioni imprecise

Annalisa Perino,
pedagogista montessoriana

Un materiale pensato per favorire l'autonomia nella vestizione del bambino e stimolarne abilità e competenze

Paolo Ragusa,
formatore e counselor
Bambino stringe la mano del padre

Vediamo com'è cambiato ruolo del padre nel tempo: da autoritario a evolutivo, che si confronta con la madre, accompagna il figlio nella crescita, ma è capace di dire "no"

Paolo Ragusa,
formatore e counselor
Bambina a cui viene detto di no

Non è sempre facile dire di "no", ma è importante riuscire a farlo, quando è necessario: in questo modo si favorisce lo sviluppo del bambino. Vediamo perché

Annalisa Perino,
pedagogista montessoriana
Bambino che gattona durante lo sviluppo motorio

Come Maria Montessori, anche Emmi Pikler, pediatra ungherese di inizio Novecento, teorizzò il naturale sviluppo motorio del bambino, riconoscendo la sua autonomia d’apprendimento e la pericolosità dell’interferenza dell’adulto nel percorso di crescita

Francesca Gasparini,
pediatra
Primo piano di gambe di bambino senza pannolino seduto sul vasino

L’EC, nella sua declinazione più pura e autentica, non è un metodo e non è un allenamento. È il modo con cui la mamma, o chi accudisce il neonato, risponde alle sue necessità fisiologiche. Senza pannolino.

Annalisa Perino,
pedagogista montessoriana
Lettere sensoriali per lo sviluppo del linguaggio

I bambini durante la crescita attraversano diversi periodi sensitivi: momenti in cui hanno una particolare sensibilità per l'acquisizione di determinate competenze. Vediamo come usare le "lettere sensoriali" nella fase di acquisizione del linguaggio

Iliana Morelli,
fondatrice progetto BOBOTO

Maria Montessori non amava definire “metodo” la sua proposta didattica; preferiva piuttosto ricorrere a espressioni come “aiuto alla vita”, sostegno allo sviluppo del bambino

Daniele Novara,
pedagogista
adolescenti-smartphone

Mamme e papà hanno il compito di decidere il progetto educativo che riguarda i propri figli, facendo delle scelte precise anche rispetto all'uso delle tecnologie

Daniele Novara,
pedagogista
Bambina sdraiata sul divano con in mano il telecomando

Cerchiamo di conoscere gli interessi e i gusti dei nostri figli e di accompagnarli alla scoperta della creatività e delle potenzialità che la tecnologia può offrire, fissando alcune regole

Daniele Novara,
pedagogista
Bambino concentrato mentre fa i compiti

Qual è il metodo migliore per imparare a scuola? Non certo la competizione. Studi e conoscenze scientifiche ci dimostrano che i bambini apprendono meglio collaborando tra loro e imparando dai propri errori